Alghero, nozze civili fuori dal municipio: sabato il primo “sì”

A convolare a nozze sarà il fratello di uno dei più stretti collaboratori del presidente del Consiglio Matteo Renzi e la sua compagna sassarese.

La Riviera del Corallo apre ai matrimoni civili fuori dalla storica sede del Municipio, e lo fa offrendo ai futuri sposi sedi e luoghi tra i più caratteristici del territorio. Dalle Grotte di Capo Caccia alle antiche mura sui Bastioni, le torri storiche, dimore di pregio e hotel. Si tratta di un ulteriore motivo di promozione del patrimonio ambientale, paesaggistico, storico e architettonico della città di Alghero, con ricadute positive sulle attività del settore ricettivo, della ristorazione, dell’intrattenimento e del supporto organizzativo tradizionalmente connesse agli eventi nuziali.

Sabato il primo “si” al Corte Rosada, nella Baia di Porto Conte, una delle strutture private recentemente individuate dalla giunta comunale in seguito all’avviso pubblico indirizzato ai soggetti titolari di concessione demaniale su spiagge e altri spazi sul litorale comunale o di diritti di proprietà su strutture private di particolare valore paesaggistico, per la concessione in comodato gratuito all’amministrazione comunale degli spazi da destinare a sede di separati uffici di stato civile (LEGGI). A convolare a nozze sarà il fratello di uno dei più stretti collaboratori del presidente del Consiglio Matteo Renzi e la sua compagna sassarese.

«E’ l’occasione per venire incontro alle numerose richieste che ogni anno giungono da svariate parti d’Europa – sottolinea l’assessore al Turismo, Gabriella Esposito – e allo stesso tempo candidare la città di Alghero quale prestigiosa meta internazionale, contribuendo a promuovere la destinazione anche al di fuori dei mesi estivi e accompagnando così gli operatori turistici e dell’ospitalità ad ampliare l’offerta». Per la città di Alghero si tratta di una novità che sarà promossa in fiere e con appositi progetti di promozione di destinazione e prodotto, in sinergia con la Fondazione Meta e il Parco di Porto Conte.

23 settembre 2015