Il Banco conquista la vetta del gruppo K

Gli uomini di coach Esposito battono Varese nel Game 5 di Fiba Europe Cup 69-79

La Dinamo Banco di Sardegna conquista il Game 5 di Fiba Europe Cup imponendosi 69-79 sulla Pallacanestro Varese. Nel remake della sfida di campionato di domenica scorsa i ragazzi di coach Vincenzo Esposito partono bene, nonostante le assenze, grazie a un avvio di grande energia e una buona prova corale: determinante nel primo tempo un super Marco Spissu, autore del season high con 18 punti, di cui 13 messi a referto nei primi 20′. Nel secondo tempo i padroni di casa si riportano a contatto dopo aver subito il +10 biancoverde ma è un super Rashawn Thomas, protagonista di una grande prestazione da 24 punti con 5/7 da tre, 6 rimbalzi e 3 assist a ricacciare indietro i lombardi coadiuvato da Justin Carter (13 pt, 3 rb). I giganti conquistano la penultima sfida del secondo round salendo in vetta al gruppo K, dopo aver ribaltato lo scarto della partita di andata al PalaSerradimigni: una vittoria che dà energia, morale e fiducia in un momento delicato.

Starting five biancoverde con Spissu, McGee, Carter, Magro e Thomas, Varese risponde con Archie, Avramovic, Scrubb, Cain e Moore. Un Marco Spissu in grande spolvero apre la sfida dalla media, per i padroni di casa risponde Moore: il play sassarese bombarda dall’arco e firma l’allungo con Carter. Cain riporta i suoi a contatto: botta e risposta dall’arco tra Spissu e Moore, Varese avanti. Sorpasso e controsorpasso, bomba di Polonara ma è Spissu -ormai in doppia cifra- a chiudere la prima frazione 15-18. Il Banco scava un break con un parziale da 10-5: tripla di Pierre al rientro dopo il piccolo stop. Carter e Thomas si uniscono alla causa, il giocatore originario di Oklahoma firma il vantaggio in doppia cifra. Alla seconda sirena i biancoverdi conducono 29-38. Varese rientra dall’intervallo lungo con un parziale di 11-2, complici i tre falli sanzionati in pochi minuti a Jack Cooley costretto alla panchina dopo un tecnico per proteste. È Rashwan Thomas a suonare la carica ai giganti che bombardano dall’arco e piazzano un break di 11-0 (45-56). I padroni di casa accorciano con Archie ma Pierre e Spissu proteggono il vantaggio isolano; Polonara chiude la terza frazione 52-64. Varese non ci sta e apre l’ultimo quarto con un parziale di 8 lunghezze che riporta i biancorossi a due possessi di distanza. La reazione sassarese ha la grinta di Thomas e tutta l’esperienza di Carter: 62-69 con 5’ da giocare. La bomba di Thomas riporta i sassaresi sul +10. Il giocatore americano trascina i giganti con le sue prestazioni balistiche, Carter chiude la sfida dalla lunetta: a Masnago finisce 69-79.

31 gennaio 2019