“Pacchetto-spiaggia”, barriere anti eoliche

Sostituzione in questi giorni delle barriere deteriorate e danneggiate durante l'inverno dagli agenti atmosferici, ormai inefficaci a svolgere l'importante azione anti-eolica, preservando la sabbia bianca del litorale algherese.

Proseguono con regolarità sul litorale di Alghero gli interventi mirati all’ottimale gestione degli arenili col riposizionamento delle barriere anti erosione eolica, costituite da pali e incannicciati disposti su più livelli, realizzati dalla spiaggia di San Giovanni fino a Fertilia. In questi giorni le operazioni riguardano principalmente la sostituzione delle barriere deteriorate e danneggiate durante l’inverno dagli agenti atmosferici, ormai inefficaci a svolgere l’importante azione anti-eolica, preservando la sabbia bianca del litorale algherese. Nel primo tratto urbano, come avvenuto negli anni scorsi, in linea con le disposizioni progettuali condivise con i massimi esperti in materia, gli incannicciati saranno fissi, mentre nel lido oltre San Giovanni saranno rimossi con l’avvio della stagione balneare.

“Il posizionamento – spiegano dall’amministrazione in una nota – è studiato e pensato al fine di permettere e consentire le opportune manovre ai mezzi abilitati all’ingresso in spiaggia e garantire le operazioni di pulizia e recupero di sabbia dispersa nelle strade più prossime alla spiaggia e lungo i marciapiedi. Tutti gli interventi in corso di esecuzione (tra i quali la vagliatura, finalizzata alla chiusura dei siti di stoccaggio), come quelli prossimi all’avvio grazie anche al Protocollo d’Intesa siglato con Confcommercio, rientrano nel più ampio “pacchetto-spiaggia”,  programmato con attenzione e competenza dal Comune, col coinvolgimento degli studiosi in materia e la garanzia di risorse economiche adeguate. La corretta gestione degli arenili, soprattutto quelli più antropizzati ed esposti, diventa fondamentale per preservare sabbia e spiaggia, garantendone una quanto più naturale evoluzione e fruizione” – conclude la nota.

13 marzo 2019