Lotta al tumore al seno: raccolta firme per Breast unit

Avviata dalla commissione Pari opportunità del Comune di Sassari.

Esperti in senologia, oncologi, radioterapisti, chirurghi, medici nucleari, medici della riabilitazione e psicologi; e ancora esponenti dell’associazionismo, politici e soprattutto molte donne, alcune impegnate personalmente nella lotta contro il tumore della mammella. Sono stati questi gli attori principali dell’incontro “Istituzione della Breast unit a Sassari” che si è svolto venerdì scorso in piazza Fiume, nell’ambito della manifestazione “La notte europea dei ricercatori”.  E da qui è partita una raccolta firme per l’istituzione del centro specializzato.

La commissione per le Pari opportunità, con il supporto dell’assessorato comunale alle Politiche di Coesione sociale, ha colto l’occasione per un confronto con le cittadine, le istituzioni e le associazioni sulle delicate problematiche riguardanti la tutela salute della donna che si ammala di tumore al seno e che necessita di assistenza e cure altamente specializzate.

Questo tipo di cure, sulla base delle linee guida Eusoma e delle direttive europee, dal 1° gennaio 2016 dovranno essere fornite dalle ‘breast unit’, cioè i centri di riferimento con personale medico esperto e dedicato esclusivamente al trattamento del tumore al seno, in tutte le diverse fasi.

In occasione dell’incontro la commissione ha avviato una raccolta firme che, in poche ore, ha avuto una risposta assai incoraggiante. La raccolta – fanno sapere dalla commissione Pario opportunità – proseguirà nei prossimi giorni, anche in parallelo con altre iniziative organizzate dalla stessa commissione a tutela della salute delle donne.

Durante l’incontro, inoltre, è stata diffusa la lettera con la quale la commissione ha chiesto alle istituzioni sanitarie regionali e locali «informazioni complete ed esaustive sullo stato delle azioni positive, certamente già avviate, relative alla costituzione nel territorio di Sassari del Centro breast unit». Una lettera che il sindaco Nicola Sanna ha già fatto propria e ha chiesto di inserire nel documento della conferenza sanitaria territoriale.

L’evento dei giorni scorsi è espressione dell’impegno concreto assunto dalla commissione Pario opportunità, presieduta da Consuelo Sari, che ha tra i suoi obiettivi quello di promuovere indagini e ricerche sulla condizione delle donne nel territorio comunale. La commissione ha voluto così sollecitare le Istituzioni ad adoperarsi, a ogni livello, per istituire la breast unit a Sassari.

28 settembre 2015