Insegnante aggredita da un genitore a Fertilia, lettera dei docenti

"Riteniamo che la nostra Istituzione scolastica debba assumere una posizione chiara e univoca per stigmatizzare i comportamenti violenti messi in atto da chiunque".

Il collegio dei docenti dell’istituto Comprensivo n. 1 di Alghero, in una lettera indirizzata al Sindaco Città di Alghero, all’assessore alla Pubblica Istruzione, al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Fertilia, al Questore Commissariato Polizia di Alghero, al Comandante della Polizia Municipale di Alghero e ai rappresentanti dei genitori delle Scuole di Fertilia, interviene sul grave episodio accaduto il 26 novembre scorso ai danni di una docente della Scuola Elementare di Fertilia (LEGGI).

“Riteniamo che la nostra Istituzione scolastica – si legge nel comunicato –  debba assumere una posizione chiara e univoca per stigmatizzare i comportamenti violenti messi in atto da chiunque. Solo attraverso un sistema condiviso di regole possono essere evitati gli scontri ideologici, le contrapposizioni, gli atteggiamenti razzistici o fintamente tolleranti”.

“L’episodio accaduto non puó e  non deve in nessun modo essere considerato un fatto personale della collega, da risolvere “nei modi e nelle sedi opportune”, ma un fatto che coinvolge tutti noi, docenti dell’Istituto Comprensivo n.1 di Alghero. Riteniamo, infine, che il nostro Piano dell’Offerta Formativa, basato sui principi dell’inclusione, del dialogo e del confronto reciproco, non possa prescindere dai principi, altrettanto irrinunciabili, della tutela e della salvaguardia di tutto il personale scolastico”.

Nella foto: immagine d’archivio

6 dicembre 2014