Alghero per l’Archeologia: presentazione

Il Comune di Alghero, in collaborazione con la Soprintendenza ABAP SS-NU ed il Segretariato Regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la Sardegna, presentano il programma “Alghero per l’Archeologia” 2019. Venerdì 26 aprile la prima conferenza sulla “Nascita di Alghero, tra documenti scritti e archeologia”, con Marco Milanese, docente di Archeologia Medievale dell’Università degli Studi di Sassari.

Il Comune di Alghero con la propria Fondazione ed in collaborazione con la Soprintendenza ABAP SS-NU ed il Segretariato Regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la Sardegna, presentano il programma “Alghero per l’Archeologia” 2019. Dopo il grande successo del primo ciclo di conferenze dello scorso anno, riprendono per l’annualità 2019 le conferenze dedicate al mondo dell’archeologia e più in generale alla storia antica. Il programma di quest’anno metterà ancora al centro il patrimonio culturale di Alghero, tuttavia con ampi confronti con altri contesti culturali, sia quelli più vicini del territorio regionale che con quelli di altre parti del Mediterraneo, nell’ottica della vocazione di Alghero di città internazionale culturalmente aperta e solidale.

Si comincia venerdì 26 Aprile alle ore 18.30 con la conferenza “La nascita di Alghero, tra documenti scritti e archeologia”, Marco Milanese, docente di Archeologia Medievale dell’Università degli Studi di Sassari, responsabile scientifico delle più importanti ricerche archeologiche svolte nel centro storico di Alghero, presenterà un argomento di straordinario interesse per conoscere in modo puntuale e con dati basati sulla metodologia della ricerca archeologica l’origine di una delle città più importanti della Sardegna. Venerdì 10 Maggio alle ore 18.00 è prevista la conferenza “Archeologia immersiva e nuovi modi di comunicare la cultura: i casi di studio della ricostruzione del complesso monastico di San Michele di Salvennor e della virtualizzazione del villaggio nuragico di Sant’Imbenia”, presentata dall’esperto archeologo Luca Sanna, che illustrerà le applicazioni delle nuove tecnologie in contesti archeologici, tra cui il sito algherese di S. Imbenia.

Sabato 18 Maggio alle ore 18.00 verrà presentata la conferenza dal titolo “Azienda Gesuitica: un sistema agricolo ad Alghero”, in cui l’archeologa Angela Simula ci introdurrà un tema molto interessante sull’importante legame della Compagnia di Gesù con la città di Alghero e la sua storia di città. Sabato 25 Maggio alle ore 18.00, Paola Ruggeri, docente di Storia Romana ed Antichità e Istituzioni Romane dell’Università degli Studi di Sassari, con la conferenza “Da Tharros a Carbia: La giovane latifondista Fundania Galla e le sue proprietà in Sardegna”, presenta le ultime novità emerse dalle ricerche sull’analisi di reperti archeologici provenienti dal territorio di Alghero e oltre che raccontano la storia sorprendente di una donna dell’età romana, grande imprenditrice e moglie del politico e letterato Varrone, autore del celebre De re rustica, a lei dedicato per la parte intitolata all’importanzaì dell’agricoltura. Le conferenze sono presentate dal Dott. Pietro Alfonso, archeologo e delegato dell’Ufficio Eventi del Comune di Alghero, con i saluti del Vice Sindaco ed Assessore alle Politiche Culturali e Turistiche, Dott.ssa Gabriella Esposito.

15 aprile 2019