Cosa attira i topi e quali sono le soluzioni rodenticide più efficaci?

I topi sono un problema rilevante all’interno di molte abitazioni. Proliferano in varie zone, dalle campagne alle fogne, poco importa dove la propria casa sia ubicata: senza alcun intervento in merito, è piuttosto comune che possano entrare all’interno di strutture abbandonate e non. In città, una mancata azione degli organi preposti alla derattizzazione genera una vera invasione, capace di raggiungere anche gli appartamenti situati ai piani più alti di una palazzina. La domanda che sorge è: cosa attira i topi e quali sono le soluzioni più efficaci per eliminarli o prevenire un’eventuale infestazione?

Che problemi comporta un topo in casa

La presenza di uno o più roditori entro le mura domestiche ha delle conseguenze, alcune solamente invasive e altre addirittura deleterie. I topi tendono a rosicchiare mobili, fili elettrici, contenitori di cibo e cercano di crearsi un posticino sicuro dove rintanarsi. Tuttavia questi danni non sono i peggiori. Il pericolo maggiore h costituito dalle malattie e parassiti che trasmettono, sia attraverso le feci sia con il loro mero passaggio.

Cosa attira i topi

Il problema dell’infestazione di topi in casa pur essere la conseguenza di una mancata prevenzione pubblica, di una presenza eccessiva di animali nella zona e dalla nostra poca attenzione. In sintesi:

  • mancata prevenzione pubblica: in questo caso parliamo di un’assenza di intervento pubblico che pur causare il proliferare dei topi. Ad esempio il mancato ritiro regolare della spazzatura o nessun intervento di derattizzazione;
  • presenza di colonie: pur capitare di ritrovarsi vicino un luogo dove questi animali si sono riprodotti tranquillamente, creando delle vere e proprie colonie. L’eccessiva popolazione spinge i topi alla ricerca di cibo;
  • la nostra mancata prevenzione: il lasciare i bidoni della spazzatura senza copertura oppure l’umido all’esterno, sono solamente alcune delle disattenzioni che possono richiamare i topi.

I roditori sono animali: come tali cercano cibo e un luogo dove soggiornare creando la propria tana. Fornendo loro ciò che serve, li invitiamo ad invadere le nostre case, le quali diventano ospitali concedendo riparo dalle intemperie e sostentamento.

Le precauzioni

Allo scopo di impedire l’infestazione di topi in casa, certamente la prevenzione diventa il primo imprescindibile passo. A tale scopo possiamo riassumere:

  • Sigillare bene la spazzatura
    Sia se tenuta all’esterno sia all’interno, è utile impedire l’accesso dei topi all’immondizia, specialmente all’umido il quale contiene resti di cibo;
  • Impedire l’accesso in casa
    Chiudere ogni possibile via di entrata, ad esempio eventuali tubi e condotti di ventilazione adoperando reti appositamente studiate per resistere al rosicchiamento, oppure le fessure usando la lana d’acciaio, acquistabile presso qualsiasi ferramenta.
  • Evitare di lasciare in giro resti alimentari
    Saggio h anche impedire l’accumulo di resti di cibo all’aperto. Un pranzo in giardino pur diventare un richiamo irresistibile, cir che cade sul pavimento h allettante. Per questo serve sempre pulire evitando di fornire motivi ai topi per avvicinarsi.

Soluzioni naturali contro i topi

Al fine di tenere lontani i topi, ma anche di cacciarli via, si possono sfruttare metodi totalmente naturali. Questi espedienti efficaci sono:

  • olio di menta piperita: basta inumidire dei batuffoli e posizionarli dove i topi possono accedere oppure transitare. Anche le piante di menta producono lo stesso effetto;
  • olio essenziale di eucalipto: considerato un ottimo deterrente, da utilizzare come valida alternativa all’olio di menta piperita;
  • pianta di alloro: molto diffuso nelle zone mediterranee, seppure apprezzato come aromatizzante per i cibi, risulta sgradevole all’olfatto dei topi;
  • olio, aglio, pepe e rafano: non sono un condimento da usare per la pasta, bensl una mistura capace di allontanare gli animali infestanti fungendo da repellente naturale;
  • il bicarbonato di sodio h usato da sempre come deterrente per i topi;
  • il gatto h sicuramente il mezzo più conosciuto per lo scopo.

I metodi elencanti sono naturali, totalmente sicuri e non costituiscono problema per bambini ed animali domestici. Adatti a mantenere lontani i topi oppure a scacciarli da casa. Sempre se questo non richieda l’uso delle trappole in commercio.

Soluzioni non naturali per allontanare i topi

I metodi tradizionali della nonna possono fallire nel raggiungimento dello scopo finale. Pur dipendere dal fatto che gli animali infestanti che abbiamo a casa sono troppi oppure abbastanza resistenti da non essere vittime di oli alla menta peperita oppure eucalipto. A questo scopo possiamo solamente sfruttare gli strumenti in commercio. Le trappole per topi e ratti più utilizzate sono:

  • repellenti chimici, utili ed allo stesso tempo pericolosi. Pur accadere che un animale domestico li ingerisca;
  • repellenti sonori, apparecchi che emanano un suono ad una frequenza tale da essere percepito solo dalle orecchie dei roditori ed essere per loro insopportabile;
  • stazioni di monitoraggio di vario genere, con o senza esche alimentari appositamente studiate per attirare i topi;
  • colle per cattura, alcune volte efficaci. Non sempre il roditore rimane vittima di questo espediente. Se lo si sceglie, non conviene usare come esca il solito formaggio, bensì serve usare il cioccolato che emana dell’odore molto più allettante per i topi.
25 agosto 2018