Sistema Integrato di Ospitalità, lunedì nuovo incontro

Lunedì verrà consegnato il materiale informativo aggiornato da consegnare agli ospiti delle strutture ricettive e agli operatori del Sistema Integrato di Ospitalità verrà proposto un educational tour gratuito al Museo Civico della città

Lunedì 27 maggio alle 15,30, presso la Sala conferenze del Quarter, si terrà il consueto incontro con gli operatori del sistema ricettivo cittadino aderenti al Sistema Integrato di Ospitalità. L’apprezzato progetto sviluppato dal Comune di Alghero nell’ambito delle politiche turistiche e dello sviluppo economico locale, è finalizzato a promuovere l’integrazione, la qualità e la competitività del comparto turistico-ricettivo.

“Grazie a questa iniziativa – afferma l’Assessora Ornella Piras – la città di Alghero può offrire ai turisti che soggiornano nelle strutture ricettive aderenti una card turistica gratuita, che permette di visitare musei, siti archeologici o aree di alto pregio ambientale, con tariffe dedicate e sconti sul costo dei biglietti”.

Con l’hospitality card ‘Alghero apre le porte’, fornita al momento del check in nella struttura ricettiva, sarà possibile accedere ai numerosi siti usufruendo di sconti sulle tariffe praticate. Solo per citarne alcuni: il Museo Archeologico della Città, il Museo Diocesano d’Arte Sacra e il Museo del Corallo, la Necropoli di Anghelu Ruju, il Villaggio Nuragico Palmavera, Parco di Porto Conte, itinerari di qualità e altri servizi comunali. L’elenco completo dei siti e servizi oggetto di riduzione potrà essere consultato nel sito ‘AlgheroTurismo’ e nell’AlgheroApp.

Lunedì verrà consegnato il materiale informativo aggiornato da consegnare agli ospiti delle strutture ricettive e agli operatori del Sistema Integrato di Ospitalità verrà proposto un educational tour gratuito al Museo Civico della città. Il sistema integrato, attraverso l’introduzione di un marchio del territorio e dei meccanismi di certificazione, ha lo scopo di elevare la qualità dell’offerta ricettiva e turistica di Alghero, di offrire benefici alle strutture e agli ospiti, favorendo peraltro anche l’emersione della ricettività informale.

“L’idea è stata di costituire un pacchetto di benefici e vantaggi per il turista che pernotta nelle strutture ricettive ufficiali e nelle strutture certificate, e in questo modo di incentivare l’ingresso delle strutture nel circuito. Nell’ambito del progetto è stato creato un modello organizzativo e gestionale volto all’emersione dall’informalità delle seconde case ad uso vacanza – conclude l’Assessora Ornella Piras – per la costituzione di una rete di operatori competitivo e in linea con la nuova domanda del mercato turistico”.

24 maggio 2019