“Libriamoci”, appuntamento al Manno

“Leggo una lettera per te” è il titolo dell’evento, organizzato da alunni ed insegnanti del Liceo Manno di Alghero, che si svolgerà il 24 ottobre alle ore 17.00, presso la Sala Rafael Sari, in via Carlo Alberto, in occasione della quinta edizione della manifestazione nazionale “Libriamoci”.

Dal 22 al 27 ottobre le scuole di tutta Italia partecipano alle giornate di lettura con eventi e performance incentrate sulla lettura ad alta voce rivolte alle comunità scolastiche e a tutta la cittadinanza. La manifestazione, promossa dal Centro per il libro e la lettura, nasce da un Protocollo d’Intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero per i beni e le attività culturali e si propone di far scoprire ai più giovani la bellezza della lettura e il suo potere di coinvolgimento se fatta a voce alta, condivisa in un’esperienza corale.

Il testimonial del 2018, già “padrino” l’anno scorso come nella prima edizione, è l’attore e regista Pif. L’evento, organizzato nello storico liceo cittadino, sarà anche una speciale occasione per un’anteprima delle celebrazioni per il 150° anniversario dalla morte di Giuseppe Manno, in programma dal mese di dicembre, che vedono coinvolti nell’organizzazione il Comune di Alghero, la Fondazione Alghero, la Fondazione Siotto Museo Casa Manno e il Liceo G. Manno dell’Istituto d’istruzione superiore E.Fermi, con il contributo dell’ Assessorato Regionale della Pubblica istruzione, Beni culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Sardegna nell’ambito delle “Manifestazioni celebrative di figure di protagonisti della storia e della cultura della Sardegna” finanziate dalla legge regionale 14 del 20 settembre 2006.

La manifestazione si aprirà con una suggestiva performance che vedrà gli artisti Ignazio Chessa e Franca Masu alternarsi nella lettura ed interpretazione di alcune lettere scelte dal carteggio di Giuseppe Manno e la moglie Tarsilla. La serata proseguirà con la  lettura, da parte degli alunni del Liceo,  di “Lettere” scelte tra le più belle della letteratura italiana, latina, greca e straniera, nonché epistole significative che investono aspetti profondamente sentiti della condizione umana. Un momento dell’evento sarà dedicato alla lettura di una lettera di Luca Scognamillo, amato poeta algherese particolarmente caro ai giovani. L’ingresso nella Sala Rafael Sari è libero sino ad esaurimento posti.

23 ottobre 2018