L’AMP di Capocaccia a sostegno della piccola pesca artigianale costiera

L’area marina protetta di Capo Caccia –Isola Piana, nell’ambito della collaborazione con l‘Assessorato allo sviluppo economico del Comune di Alghero, da alcuni giorni, sta affiancando gli operatori della piccola pesca artigianale costiera, per la elaborazione delle domande di sostegno per il risarcimento dei danni causati dai delfini.

L’area marina protetta di Capo Caccia –Isola Piana, nell’ambito della collaborazione con l‘Assessorato allo sviluppo economico del Comune di Alghero, da alcuni giorni, sta affiancando gli operatori della piccola pesca artigianale costiera, per la elaborazione delle domande di sostegno per il risarcimento dei danni causati dai delfini. Gli esperti dell’AMP di Capo Caccia-Isola Piana sono a disposizione dei pescatori per fornire un adeguato supporto amministrativo-burocratico per la compilazione di pratiche non sempre semplici da completare.

Le domande di sostegno sono relative all’avviso pubblico della  Regione Sardegna sui Fondi FEAMP 2014-2020 ed in particolare si riferiscono alla misura 1.40 “Protezione e ripristino della biodiversità e degli ecosistemi marini e dei regimi di compensazione nell’ambito di attività di pesca sostenibili. Art. 40, par. 1, lett. h) del Reg. (UE) n. 508/2014 relativamente al risarcimento dei danni causati da mammiferi protetti (cetacei)”.

I termini per la presentazione della domanda scadono il 28 febbraio 2018, gli operatori della marineria algherese che ancora non avessero inoltrato la domanda possono recarsi presso gli uffici dell’Area Marina Protetta a Casa Gioiosa in località Tramariglio dal martedì al giovedì dalle ore 9 alle 13, oppure presso gli uffici del Comune di Alghero in via S. Anna il Lunedi e il Giovedi sempre dalle ore 9 alle 13, oppure per informazioni possono chiamare i seguenti numeri: 079 945005; oppure all’Info-point del Comune di Alghero 079 979054.

21 febbraio 2019