La “prima” di Pais da Presidente del Consiglio regionale

Il presidente algherese si p concentrato sul riequilibrio tra nord e sud dell'Isola "perché cessi la sensazione che la Regione pensi a una Sardegna a due velocità"

Ieri si è svolta la seduta del Consiglio regionale di insediamento del nuovo Presidente dell’Aula, l’algherese Michele Pais. Un discorso di circa venti minuti, aperto con una citazione di Grazia Deledda e concluso con un augurio in algherese: “Bon treball a tots”. Nel discorso diversi i temi affrontati, uno su tutti il riequilibrio tra nord e sud dell’Isola “perché cessi la sensazione che la Regione pensi a una Sardegna a due velocità”. E poi passaggi proprio sul nostro territorio, sulla necessità che anche Sassari abbia la Città metropolitana e sull’aeroporto di Alghero.

Nella seduta di ieri del Consiglio sono stati eletti anche due vicepresidenti (Giovanni Antonio Satta dei Riformatori per la maggioranza e Piero Comandini del Pd, indicato dalla minoranza di centrosinistra). I questori sono Giorgio Oppi dell’Udc e Nanni Lancioni del Psd’Az, indicati dalla maggioranza, Antonio Piu (Progressisti), indicato dal centrosinistra. Infine il segretario eletto dall’aula è Emanuele Cera di Forza Italia.

17 aprile 2019