Guerra a Maria Pia, parla l’assessore Salvatore: «Difendiamo il bene della collettività»

L'Assessore al Demanio si dice pronto alla tutela del bene pubblico «con ogni azione possibile».

Non si è fatta attendere la replica dell’Assessore al demanio Lele Salvatore, riguardo lo scontro senza esclusione di colpi che vede coinvolto il Comune e alcuni soggetti privati in merito alla questione usucapione di Maria Pia (LEGGI).

«L’Amministrazione segue con grande attenzione la situazione di Maria Pia e delle pratiche riguardanti le procedure di usucapione – spiega in una nota Salvatore –  In alcuni casi specifici oggetto di notizie recenti di cronaca  si tratta di situazioni relative a terreni per il cui uso la stessa Amministrazione in passato ha destinato la pubblica utilità anche attraverso atti di Giunta»

Salvatore tende anche a chiarire le ultime azioni di riappropriazione di cui il Comune si è reso protagonista tramite la polizia locale: «Stiamo comunque agendo  in maniera seria e rigorosa  e usando il bon senso su una situazione particolarmente complessa. Stiamo focalizzando l’attenzione su tutti gli atti ed allo stato attuale abbiamo già elementi sufficienti per delineare un quadro chiaro ed esaustivo che in alcuni aspetti non è esattamente così come viene descritto».

Ogni azione dell’amministrazione, conclude l’assessore, sarà comunque tesa alla «salvaguardia del bene della collettività  e la difesa determinata del bene pubblico, con ogni azione possibile».

2 ottobre 2014