“Golf ad Alghero, l’ora delle chiacchiere è finita”

L'opinione di Gennaro Monte - Forza Italia Alghero

Quando si parla di realizzare occasioni per creare sviluppo ed economie tramite i vari tipi di turismi, compreso quello sportivo, Forza Italia Alghero ha, nel suo curriculum vitae politico, fatti non parole. Tra le tante questioni, una su tutte è quella del “Golf”. Quando ha governato il nostro partito con la coalizione di Centrodestra questo sport era una realtà. Embrionale, certo, visto il campo pratica dell’Arenosu, ma vi erano anche diverse progettualità in essere che, negli anni, si sarebbero dovute realizzare. Già la realtà presente tra Fertilia e le altre borgate era un luogo di grande richiamo, connessione con tutti i maggiori club regionali, e oltre, e soprattutto rappresentava una di quelle, oggi tanto agognate vista la drammatica condizione sociale di Alghero, soprattutto dei giovani, valvole di sfogo e sano intrattenimento e svago che avrebbe potuto e potrà contribuire a creare anche una tangibile alternativa in città. Oltre questi importanti aspetti è arcinoto obiettivo raggiungibile col Golf è quello, tanto agognato e ad oggi ancora non raggiunto, dell’allungamento della stagione turistica. Questo perché il clima, sempre di più, permette di giocare tutto l’anno e, per essere chiari, un golfista non rinuncia a giocare neanche sotto la pioggia.

Se un tempo il Golf era da considerarsi uno sport per determinati ceti sociali, anche questo falso mito è decaduto. Oramai, nel Mondo, sono milioni e milioni di appassionati che si dedicano a questo sport che, grazie anche al campione italiano Molinari, sta vivendo un nuovo periodo d’oro. Oltre il clima e la disponibilità dell’aeroporto, non bisogna dimenticare che Alghero è pure meta crocieristica. Dunque altri flussi di turisti che troverebbero ulteriori motivazioni per raggiungere la Riviera del Corallo. Al raggiungimento del ritorno in grande stile di questo sport ad Alghero serve anche creare sinergia con i comuni circostanti come Oristano dove il gruppo Ivi sta realizzando un campo a Torregrande che, insieme ad Is Arenas, diventerà sito di forte richiamo.

Positivo sarebbe se si sbloccasse anche il progetto Impregilo a Bosa. Questo per fare rete con gli altri club esistenti e aumentare la capacità di intercettare i flussi turistici di tale sport. Ma, per fare rete, manca un tassello: Alghero. Infatti se, come detto, col Centrodestra si erano fatti passi avanti, tutto è stato vanificato dalla mancanza di sostegno pubblico verso il club già esistente e soprattutto l’assenza di scelte dove indicare le aree all’interno del nostro Comune. Non ci interessa ora partecipare al “toto-terreni” dove realizzare il golf. Alghero ha una moltitudine di possibilità tra l’altro già inserite nel Puc prodotto dalle Giunte Tedde. L’ora delle chiacchiere, anche in questo caso, è finita, non appena ritorneremo al Governo della nostra amata città, agiremo immediatamente per riportare il Golf al centro della vita sportiva e sociale cittadina. 

Gennaro Monte, 19 aprile 2019