Ecco il gioco dei calci: non bastava il knockout game per essere stupidi (VIDEO)

Un calcio violento alle spalle, la registrazione del telefonino e la ricerca della polizia: ora quel video è una prova contro l'aggressore.

Dopo il gioco dei pugni, il knockout game, ecco che arriva la variante dei calci. Dagli Stati Uniti all’Europa si era diffuso negli anni scorsi, e ancora oggi si registra qualche caso, il gioco criminale del pugno a sorpresa. I passanti venivano presi di mira da persone che, approfittando della sorpresa, potevano sferrare pugni e scappare in maniera quasi indisturbata. Gli aggressori liberavano la loro violenza contro qualsiasi soggetto, uomo o donna, giovanissimo o anziano, sopraggiungendo alle spalle o avvicinandoglisi di fronte. La vittima in alcuni casi è finita all’ospedale, in altri è addirittura deceduta. Così come il knockout, il kickout game fa sì che l’aggressore approfitti della sorpresa del gesto – sorprendente perché immotivato ed improvviso – per far male ad uno sconosciuto. Questa volta usando i calci.

La polizia di Barcellona ha deciso di fermare subito il fenomeno e di sanzionarlo secondo legge. L’autorità catalana ha diffuso infatti il video di uno di questi criminali che, prendendo la rincorsa, sferra un calcio a gamba tesa ad una donna di spalle, impegnata a parlare con un amica. La vittima cade per terra e si volta per rendersi conto di quanto accaduto. L’aggressore scappa. Il tutto si svolge all’Avenida Diagonal a Barcellona. Alla criminale aggressività del protagonista del video si aggiunge l’intelligenza del gruppo: il filmato è stato ripreso dagli amici dell’uomo con uno smartphone e ha finito per essere semplicemente una prova dell’aggressione. Il video, infatti, è stato pubblicato dalla Polizia di Barcellona con l’obiettivo di identificare il colpevole chiedendo l’aiuto della cittadinanza.

Tratto da www.fanpage.it ©

Redazione, 28 febbraio 2015