Divieto di fumo in spiaggia: ordinanza

Firmata l'ordinanza sul divieto di fumo presso le spiagge del territorio comunale

Divieto di fumo in tutte le spiagge ricadenti nel territorio comunale, comprese quelle in concessione, negli specchi d’acqua fino ad una distanza di 20 metri dalla riva e in tutte le pinete di Alghero. Firmata oggi l’ordinanza dal Sindaco Mario Conoci che mette al bando le sigarette sugli arenili algheresi. Il provvedimento per la tutela della salute pubblica intende soprattutto contrastare i fenomeni di inquinamento ambientale e vuole   sensibilizzare cittadini e turisti ad un comportamento corretto e responsabile verso l’ambiente.  Per il Sindaco Mario Conoci “le nostre spiagge sono un bene prezioso da preservare e l’introduzione del provvedimento guarda alle esigenze di tutela degli arenili quale valore fondamentale ambientale per il nostro turismo”.

La norma predisposta dagli uffici del settore ambiente guidato dall’Assessore Andrea Montis prevede il divieto assoluto di fumo, con alcune precise indicazioni per le zone in cui si potrà fumare. Un passo importante verso lo sviluppo di buone pratiche sulla preservazione dell’ambiente, in particolare sugli arenili, elemento fondamentale per il turismo. Alghero si mette al passo con le più importanti città turistiche che fanno della sostenibilità un punto caratterizzante delle loro politiche ambientali. Previste alcune “isole” per i fumatori. Si tratta di alcuni luoghi precisi indicati nell’ordinanza, in cui fumare sarà consentito solo muniti di appositi posacenere e porta cicche. La predisposizione dell’ordinanza, unanimemente condivisa danna nuova maggioranza alla guida della città, è stata realizzata in accordo con i balneari algheresi e favorita dalla collaborazione del consigliere comunale Giovanni Monti.

Ai gestori degli stabilimenti, e all’Amministrazione, spetterà il compito di dare adeguata informazione in merito al contenuto del provvedimento mediante apposizione di specifici cartelli all’interno delle aree oggetto di concessione. L’ordinanza ribadisce inoltre il divieto di gettare rifiuti prodotti da fumo sul suolo e nelle acque. I mozziconi di sigarette costituiscono infatti un elemento di difficile smaltimento e per questo di forte impatto sull’ambiente. I trasgressori saranno punibili con sanzioni da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro.

 

10 agosto 2019