Concorso per l’assunzione di un collaboratore, Forza Italia attacca Bruno: “marchetta elettorale”

Il Direttivo di Forza Italia Alghero attacca il primo cittadino

“Potrebbe sembrare uno scherzo ed invece è tutto vero. Mario Bruno Sindaco uscente, che ambisce ad essere riconfermato, ha ordinato ieri  la pubblicazione di un concorso per assumere a tempo pieno ed indeterminato un collaboratore nel suo Staff. Una decisione che ha chiaramente il sapore di “marchetta elettorale”. – così il Direttivo di Forza Italia Alghero – “La sfrontatezza di Bruno e la sua faccia tosta non hanno ormai davvero più limiti e freni. A due giorni dal voto dopo il quale Mario Bruno potrebbe non essere più il Sindaco di Alghero, il nostro attuale primo cittadino ha pensato bene di assumere un altro collaboratore da collocare nel suo già folto staff composto da 5 persone”.

“Questo tipo di decisioni vengono sempre prese all’inizio del mandato di un sindaco e non alla fine per ovvie ragioni. È il Sindaco che si sceglie lo staff. Che senso avrebbe assumere un collaboratore a tempo pieno e indeterminato senza conoscere l’esito del voto? Sarebbe stato più logico attendere qualche giorno. Al massimo qualche settimana e poi decidere. A meno che la comune logica non sia stata sostituita dalla logica delle “marchette elettorali” – attaccano dal Direttivo di Forza Italia.

“Nell’avviso pubblico, infatti, si legge che le domande dovranno pervenire entro il 13 luglio. In quella data però in Comune siederà il nuovo Sindaco che, nell’ipotesi in cui non sia Bruno, revocherà quel concorso e sceglierà legittimamente i propri collaboratori. Così come ha fatto Bruno 5 anni fa. Ecco che, allora, probabilmente, la pubblicazione di ieri 13 di giugno con la data per il voto fissata per domenica 16 di giugno per assumere personale da inserire nello staff del sindaco, ha solo lo scopo di illudere qualcuno. Di fare promesse che potrebbero non essere mantenute con la finalità di averne un beneficio elettorale. Comportamento particolarmente grave da parte di un sindaco uscente che per l’ennesima volta utilizza la propria posizione e la propria carica per avere benefici elettorali” – chiudono gli azzurri algheresi.

14 giugno 2019