Cagliari: a marzo due straordinarie mostre archeologiche

“l’Isola delle Torri - Giovanni Lilliu e la Sardegna nuragica” sarà inaugurata a Cagliari sabato 15 marzo . Il 22 sarà la volta dei 'Giganti di Monte Prama' a Cagliari e Cabras.

Sabato 15 alle ore 18 verrà inaugurate nella Torre di San Pancrazio la prima Mostra: “l’Isola delle Torri – Giovanni Lilliu e la Sardegna nuragica” nella Torre di San Pancrazio. La Cittadella dei Musei di Cagliari resterà aperta fino al 30 settembre, dal Martedì alla Domenica con orario visite dalle 9 alle 19. Dal 1 Novembre 2014 al 12 Marzo 2015 l’esposizione verrà trasferita a Roma nel Museo Preistorico Nazionale Etnografico “L. Pigorini”, all’Eur. ‘L’Isola delle Torri’ rappresenta uno dei cinque più importanti eventi promosso dal Ministero Beni Culturali: la prima esposizione interamente dedicata alla Civiltà Nuragica fuori della Sardegna. Sarà un’occasione straordinaria per far conoscere questa peculiarità che maggiormente caratterizza la Sardegna.

La mostra è anche l’occasione per rendere omaggio all’illustre archeologo sardo professor Giovanni Lilliu, nel centenario della sua nascita. La seconda mostra che inizierà dopo appena una settimana, esattamente il 22, sarà dedicata alle statue di Monte Prama,nel territorio oristanese di Cabras opere di eccezionale valore storico per il periodo in cui sono state realizzate, per la tecnica di creazione adottata e per le modalità prescelte per effettuare il restauro. Cinquemila sono stati i frammenti ritrovati, dopo studi accurati programmati dall’archeologosardo prof. Giovanni Lilliu, si è proceduto alla ricostruzione di circa quaranta esemplari fra arcieri, guerrieri, pugilatori e modellini nuragici.

Trattasi di strutture straordinarie in calcare risalenti all’VIII° secolo avanti Cristo, cioè create circa tremila anni fa. Tutt’ora le statue restano avvolte nel più fitto mistero; infatti non si conosce chi le abbia costruite, il perché della loro realizzazione e a cosa si ispirassero. Sono statue alte circa due metri, costruite a pezzo unico, con le braccia stese lungo il corpo, particolari che le rendono uniche ed eccezionali per quei tempi. Ventotto sculture verranno esposte momentaneamente a partire da sabato 16 al Museo Archeologico di Cagliari (dal martedì alla domenica dalle 9 alle 20) con il modico costo di ingresso di soli 3 Euro. Momentaneamente saranno solo dieci le sculture che verranno esposte al Museo Civico di Cabras a partire da sabato 22 marzo, tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 (orario invernale), dalle 16 alle 20 (orario estivo) : costo d’ingresso 5 Euro.

Sarà questa una suddivisione provvisoria: infatti una volta ultimata la sezione museale di Cabras vi saranno raggruppate in esposizione trentaquattro sculture, solo quattro resteranno a Cagliari L’intera documentazione del restauro sarà conservato e custodito nel Laboratorio Centro di Restauro di Li Punti a Sassari.

Redazione, 11 marzo 2014