Ad Alghero Francesco Trento insegna che “scrivere è riscrivere”

Lo scrittore e sceneggiatore innamorato della Riviera del Corallo da Cabussò per la sua lezione mensile su “Come scrivere una grande storia”.

Francesco Trento ormai ad Alghero è di casa. Lo scrittore e sceneggiatore romano ha scelto da tempo la Riviera del Corallo come sede del suo corso “Come si scrive una grande storia”. Il primo incontro con l’autore (vincitore del David di Donatello 2017 col documentario “Crazy for football”) si è svolto ormai un anno fa nella sede di Cabussò – Contingenze Culturali e da quel momento in poi, al netto di una pausa estiva, i seminari si sono tenuti a cadenza mensile.

A novembre, sabato 17 e domenica 18, Francesco Trento torna nella città catalana di Sardegna col suo seminario  “Scrivere è riscrivere. Come migliorare del 300% la vostra storia durante o dopo la prima stesura”. Grazie a “Game of thrones”, “Collateral”, “Il discorso del re”, “Friends”, “House of cards”, “The social network”, “Inglorious Bastards”, “Qualcuno volò sul nido del cuculo” e altri film e serie tv italiani o stranieri, verranno esaminati tutti gli elementi che fanno funzionare una grande scena: il conflitto, prima di tutto, ma anche la struttura (sino ai suoi minimi beat), l’obiettivo del protagonista della scena (esplicito, segreto e inconscio) e la sua strategia, gli spostamenti di potere tra i personaggi, il ribaltamento, il telling moment. Si lavorerà inoltre su come spostare il punto di vista dello spettatore, e sulla scrittura a ritroso, ovvero su come seminare meglio le premesse di una scena nelle scene che la precedono, in modo da aumentare il pathos e creare delle aspettative più chiare per il lettore e lo spettatore.

Pur facendo parte di un ciclo di seminari, la lezione è autoconclusiva, rivolta a chiunque sia curioso di approfondire i meccanismi narrativi e anche solo ai semplici appassionati di cinema. Il seminario è a numero chiuso, per prenotare e avere informazioni sui costi e scontistiche si possono contattare gli organizzatori attraverso l’indirizzo di posta elettronica scrivereunagrandestoriaalghero @gmail.com

Il docente: Francesco Trento, scrittore e sceneggiatore, ha pubblicato nel 2017 “Crazy for football – storia di una sfida davvero pazzesca” (Longanesi), nel 2014 “La guerra non era finita” (Laterza) e, con Aureliano Amadei, “Venti sigarette a Nassirya” (Einaudi, 2005), di cui ha scritto anche la sceneggiatura per il cinema. “20 sigarette” è stato premiato come miglior film al Festival di Venezia 2010, nella sezione Controcampo. È autore di molti documentari, tra cui “Matti per il calcio”, “Stessa spiaggia, stesso mare”, “Crazy for football” (vincitore del David di Donatello 2017), la docufiction “Brothers in Army”. Nella sua lunga carriera di docente ha insegnato per 15 anni sceneggiatura cinematografica, allo IED (Istituto Europeo di Design e cultura), all’Università La Sapienza di Roma, alla scuola di cinema Officine Mattòli, dirigendo anche i corsi di Filmaker’s magazine. Ha tenuto il suo seminario “Come si scrive una grande storia” in più di 20 città italiane, annoverando tra i suoi studenti scrittori del calibro di Leonardo Patrignani, Ilaria Beltramme, Francesco Gungui.

9 novembre 2018