Trovare il Miglior Mercato da Scambiare

La tecnologia sta cambiando il mondo più velocemente di quanto possiamo immaginare. Quasi ogni giorno porta nuove innovazioni nel commercio e diversi modi in cui negoziare ispirati al computer, dal momento in cui lo scambio commerciale viene effettuato da giovani ed entusiasti uomini e donne seduti ai loro computer portatili nella privacy dei loro appartamenti piuttosto che in una fumosa sala di commercio. Il fatto è che al giorno d’oggi quasi tutto può essere scambiato in questo modo apparentemente distaccato.

Per vedere come sono cambiate le cose, prendiamo ad esempio l’oro. Puoi scambiare oro senza doverlo immagazzinare e trasferire fisicamente, o persino avere un contratto future – l’acquisto di un fondo indicizzato quotato ti dà l’opportunità di partecipare nel movimento dei prezzi dell’oro. Lo stesso vale per qualcuno che vuole scambiare valute, altre materie prime, fondi e azioni – o una combinazione di una o più di queste opzioni.

Facciamo un breve giro dei vari mercati aperti al trading. Ci sono molte opzioni disponibili. Forse il più famoso (o famigerato) è il mercato azionario in cui vengono acquistate e vendute le quote di aziende pubbliche. Poi c’è il mercato degli ETF dove puoi scambiare fondi che rappresentano tutti i settori del mondo degli affari e dell’industria, comprese le industrie, le valute e le materie prime.

Il mercato dei cambi, o per utilizzare il termine popolare, il mercato Forex, è ora il più grande di tutti i mercati globali, nel quale si scambia una valuta per un’altra. Tali scambi avvengono sempre in coppie di valute come sterlina/dollaro o dollaro/euro e sono disponibili molti di questi abbinamenti, sebbene non tutti abbiano un’uguale quota di liquidità.

Successivamente dovremmo prendere in considerazione il mercato delle opzioni che consente di assumere una posizione di trading su una derivata di un’attività. (Un derivato è definito come un contratto tra due o più parti il cui valore è basato su un concordato bene finanziario sottostante, un indice o un titolo. Questi possono comprendere: obbligazioni, materie prime, valute, tassi di interesse, indici di mercato e azioni).

Infine c’è il Contratto per Differenza (CFD): che è un ibrido dei mercati azionari, forex e delle opzioni che consente ai partecipanti di collocare gli scambi in un prodotto derivato basato su un bene sottostante.

Ce ne sono altri, ma tutti questi sono disponibili finché è possibile accedere ad Internet, preferibilmente con una buona connessione. Ognuno di essi ha i suoi punti positivi e negativi ed è logico che un nuovo trader familiarizzi con ognuno di questi attraverso un’indagine online e ponendo domande alle persone che negoziano tutte queste diverse opportunità.

Come detto in precedenza, il mercato Forex è il più grande di tutti ed è in continua crescita. Il tuo successo lì, ti darà un’idea migliore delle condizioni di trading a livello mondiale perché la valuta è lo strumento che guida molto altro, ma riflette anche le visioni che le forze esterne hanno della forza o della debolezza dell’economia di un paese. Alcuni potrebbero preferire giocare in un solo campionato, altri potrebbero optare per una gamma di opportunità di trading più ampia.

14 settembre 2018