Disoccupato sardo si tatua sul braccio il viso di Berlusconi

Marino Nonnis, disoccupato sardo, precisamente di Guspini, stravede per il Cavaliere Silvio Berlusconi tanto da farsi tatuare il viso sorridente dell’ex Prsidente del Consiglio. Per il disoccupato l’effige tatuata viene a rappresentare niente meno che “San Silvio”, come colui che “Ci ha salvati dal Comunismo”.  Il giovane elettore sardo ha giustificato la decisone di immortalere Brlusconi sul braccio in quanto miracolato da un brutto male oscuro: “quello di credere nella Sinistra”.

4 febbraio 2013