Mareggiata ad Alghero, si contano i danni

La mareggiata che ha colpito la Riviera del Corallo nell'ultimo fine-settimana è stata piuttosto violenta tanto da lasciare dei segni visibili in molti punti della costa.

La mareggiata che ha colpito la Riviera del Corallo nell’ultimo fine-settimana è stata piuttosto violenta tanto da lasciare dei segni visibili in molti punti della costa. Prime vittime illustri sono state le spiagge. A partire da quelle urbana del Lido e di Maria Pia, dove nel tratto in prossimità di Fertilia le onde hanno invaso la carreggiata per larghi tratti. Prede del maestrale anche Punta Negra, Bombarde e Lazzaretto, anch’esse colpite dall’ormai stagionale fenomeno di erosione della sabbia che fa tremare gli operatori turistici e balneari.

Anche in città, nei pressi dei bastioni Pigafetta – il tratto vicino a Santa Chiara – si è assistito a un fenomeno particolare. L’impetuosità dalle onde ha infatti sommerso completamente il piccolo accesso a mare sottostante – il “solaio”, abitato dalla colonia di gatti, detta appunto “Gattalogna” – andando a raggiungere l’acqua del porto turistico, portandovi una discreta quantità di detriti.

Redazione, 4 febbraio 2015