Trasportava una bomba: 23enne in manette

Il giovane è accusato di possesso e fabbricazione di materiale esplodente.

Un 23enne di Tortolì è finito in arresto con l’accusa di possesso e fabbricazione di materiale esplodente. Il giovane era stato inseguito e fermato dai Carabinieri dopo aver oltrepassato con la sua auto,  lo scorso 13 marzo, un posto di blocco sulla provinciale 27 Villagrande-Tortolì. Nonostante la perquisizione dell’auto avevesse dato esito negativo, i militari hanno effettuato delle ricerche nella zona e, infatti, a circa 50 metri dal punto in cui era stato fermato il mezzo, hanno rinvenuto un tubo di pvc di 23 centimetri con all’interno 200 grammi di polvere pirica pressata e un innesco a due micce.

“Si tratta – hanno spiegato i carabinieri durante una conferenza stampa a Nuoro – di un ordigno artigianale di medio-alto potenziale”. Durante una seconda perquisizione effettuata nell’abitazione del 23enne, i militari, supportati dallo Squadrone Cacciatori di Sardegna, dalle unità cinofile e dagli artificieri, hanno rinvenuto 27 grammi di materiale esplosivo da cava oltre a otto grammi di marijuana e una dose di cocaina. Il ragazzo si trova ora rinchiuso nel carcere di Lanusei dove resterà in attesa della convalida dell’arresto.

18 marzo 2019