Tedde: “Ats Fuori controllo, Solinas intervenga”

"Il Direttore Generale facente funzioni Lorusso, succeduto a Moirano, ha approvato due avvisi pubblici per il conferimento di ben 11 incarichi di struttura complessa quinquennali rinnovabili in evidente contrasto col programma politico del Presidente Solinas e della coalizione di centrodestra" - dichiara l'ex consigliere regionale

“E’ evidente che la ATS è fuori controllo  ed è diventata una repubblica delle banane”. L’ex consigliere regionale di Forza Italia Marco Tedde così commenta le due deliberazioni assunte il 19 luglio: “il Direttore Generale facente funzioni Lorusso, succeduto a Moirano,  ha approvato due avvisi pubblici per il conferimento di ben 11 incarichi di struttura complessa quinquennali rinnovabili in evidente contrasto col programma politico del Presidente Solinas e della coalizione di centrodestra, sardista e civica che i sardi hanno scelto per governale la Regione per i prossimi 5 anni. Delibere che seguono altre analoghe di Moirano”.

“Ci pare l’ennesima manifestazione di arroganza  e l’ulteriore atto di belligeranza contro il Presidente Solinas e la maggioranza di centrodestra, sardista e civica che ha vinto le elezioni regionali impegnandosi con i  sardi a riformare la sanità sarda e a demolire l’ATS –denuncia l’ex sindaco di Alghero.” Secondo Tedde Lorusso deve interrompere l’adozione di questi  atti e deve revocare quelli assunti. Diversamente i prossimi amministratori della sanità sarda saranno costretti ad adottare atti uguali e contrari. Il che equivarrebbe a calpestare ogni principio di  economicità, rapidità e efficacia.

“E’ evidente che il facente funzioni Lorusso riveste il ruolo di accompagnatore della ATS verso l’ultimo miglio di vita. E che deve doverosamente chiedere al Presidente Solinas indicazioni e direttive che favoriscano  il nuovo progetto di struttura e di governo della sanità della regione. Non può essere consentito ad un pubblico funzionario retribuito dai cittadini sardi di contrastare nei fatti i progetti politici di una coalizione che ha ottenuto proprio dai sardi il mandato per governare la Sardegna e riformare la sanità. Ma auspichiamo che nel breve termine la Giunta Regionale vari il disegna di legge di riforma della sanità che la deve avvicinare ai cittadini. La Sardegna aspetta” –chiude Tedde-.

20 luglio 2019