Sbarca a Porto Torres con 1kg e mezzo di coca: 31enne in manette

I carabinieri hanno intensificato il monitoraggio ed il controllo nell’area portuale e, tra i numerosi passeggeri sbarcati domenica mattina sull’isola da Genova con la nave “Tirrenia”, hanno riconosciuto un noto pregiudicato, già arrestato nel 2010 proprio dai militari porto torresi

Nel corso di mirati servizi di controllo, i Carabinieri della Compagnia di Porto Torres hanno tratto in arresto un 31enne sassarese già con precedenti per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. I militari dell’Arma hanno intensificato il monitoraggio ed il controllo nell’area portuale e, tra i numerosi passeggeri sbarcati domenica mattina sull’isola da Genova con la nave “Tirrenia”, hanno riconosciuto un noto pregiudicato – già arrestato nel 2010 proprio dai militari porto torresi – a bordo di una Citroen C3 azzurra.

Quando i Carabinieri hanno intimato l’alt. per procedere ad un controllo più approfondito, il sassarese ha iniziato subito ad agitarsi. Alle varie domande dei militari si è più volte contraddetto; ha mostrato due canne da pesca riposte sul sedile posteriore, fingendosi pescatore, ma l’alibi è crollato nel giro di pochi minuti quanto i militari hanno scoperto, tra le sue tasche, 5 grammi di hashish subito sequestrati.

La meticolosa perquisizione del veicolo ha poi permesso di rinvenire due panetti sigillati, contenenti rispettivamente 1 kg e 500 g di cocaina purissima, nascosti in un doppio fondo dell’airbag lato passeggeri, creato ad hoc per eludere ogni tipo di sospetto. Nella casa dell’indagato sono stati anche sequestrati due proiettili 9×17. Lo stupefacente sequestrato, debitamente tagliato, considerata la purezza, se immesso sul mercato avrebbe garantito un guadagno di duecento mila euro. L’arrestato, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato tradotto presso la casa di reclusione di Sassari-Bancali.

24 settembre 2018