Sassari, ragazza aggredita in centro: arrestato un uomo

I Carabinieri hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un 36enne sassarese, pregiudicato già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile dei reati di rapina e lesioni personali.

Nella mattinata odierna i Carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Sassari hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di C.M., 36enne sassarese, pregiudicato già noto alle forze dell’ordine, ritenuto responsabile dei reati di rapina e lesioni personali. Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale a seguito di richiesta della
Procura di Sassari, sulla base delle indagini condotte dal Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sassari.

Durante una sera dello scorso dicembre, nel cuore della movida sassarese, all’esterno del locale “L’Enjoy” in via Roma era scaturita una lite tra due giovani, nella quale era stata poi coinvolta anche una ragazza amica di uno dei due. Durante la colluttazione il 36enne si era scagliato sulla ragazza, tirandole i capelli e colpendola a calci una volta caduta a terra. Al termine dell’aggressione si era impossessato della borsa della vittima, contenente vari effetti personali, circa 70 euro ed il suo cellulare, fuggendo subito dopo.

L’intervento repentino delle pattuglie della Compagnia di Sassari ha consentito di acquisire le prime fondamentali testimonianze, nelle immediatezze del fatto, e di integrare le dichiarazioni con alcune immagini estrapolate da un impianto di videosorveglianza. Gli elementi acquisiti, corroborati dalla conoscenza di alcuni soggetti già noti ai Carabinieri di Sassari, hanno permesso di individuare in C.M. l’autore dei fatti occorsi e di presentare a suo carico un quadro probatorio tale da consentire alla Procura di Sassari ad avanzare richiesta ed ottenere dal Gip del Tribunale la misura degli arresti domiciliari a carico dell’arrestato.

7 febbraio 2019