JazzAlguer, il concerto del trio Melodrum inaugura la quarta edizione

Tutto pronto ad Alghero per la quarta edizione di JazzAlguer, la rassegna organizzata dall'associazione culturale Bayou Club-Events, che fino al prossimo 28 agosto proporrà tredici serate di musica con nomi di primo piano della scena jazzistica nazionale

Tutto pronto ad Alghero per la quarta edizione di JazzAlguer, la rassegna organizzata dall’associazione culturale Bayou Club-Events, che fino al prossimo 28 agosto proporrà tredici serate di musica con nomi di primo piano della scena jazzistica nazionale: i pianisti Andrea Pozza, Sade Mangiaracina e Dino Rubino con i rispettivi trii, Paolo Di Sabatino col suo quartetto e Mario Biondi come special guest; altre voci in cartellone, quelle di Nick The Nightfly, di Greta Panettieri col suo quartetto e di Gaetano Riccobono nel progetto New York State of Mind del batterista Massimo Russino, che succede nella direzione artistica di JazzAlguer a Paolo Fresu, anche lui tra i protagonisti di questa edizione in trio col progetto “Tempo di Chet”; tra gli altri sardi in cartellone, l’arpista Marcella Carboni, i Melodrum e l’Happy Feet Jazz Band con i ballerini del Cagliari Lindy Circus. Ospiti internazionali sono invece il trio della cantante e pianista californiana Rose Ann Dimalanta e quello del contrabbassista maiorchino Pere Bujosa, che insieme ai fiorentini del Quiet Quartet e al gruppo bolognese Nu Breeze si contenderà la palma della vittoria della terza edizione di JazzAlguer Mediterrani, il concorso internazionale per giovani band, rimandato l’anno scorso a causa della pandemia.

Cornice principale per i concerti, come sempre, lo spazio di Lo Quarter, nel cuore storico della cittadina di origine catalana del nord Sardegna, a parte una serata in programma al Campo da rugby “Maria Pia” e una trasferta al Nuraghe Palmavera, nel parco di Porto Conte, a una dozzina di chilometri da Alghero. A inaugurare gli appuntamenti sul palco di Lo Quarter, questo giovedì (1 luglio) alle 21.30 saranno i Melodrum, rodata formazione isolana composta da Salvatore Spano al pianoforte, Salvatore Maltana al contrabbasso e Francesco Brancato alla batteria. “Tony’s Dream” si intitola il disco del trio pubblicato nel 2019 dall’etichetta MGJR Records: un lavoro che sintetizza la poliedricità dei tre musicisti, abbracciandone le influenze, tra classica e jazz, avanguardia e progressive. Il repertorio è costituito da vere e proprie ri-composizioni dei materiali sonori utilizzati, attraverso una sapiente e consapevole fusione della musica di tutte le epoche che investe e fonde le esperienze del ventesimo secolo con la tradizione del passato. I biglietti per questo (a 12 euro) e per i prossimi concerti si possono acquistare su TicketSms e ad Alghero presso Lo Quarter, il mercoledì e il sabato dalle 18.30 alle 20. Il prezzo dei biglietti varia a seconda delle serate; l’abbonamento per l’intera rassegna costa invece 130 euro. Per informazioni: 328 83 99 504 • [email protected]

Dopo i Melodrum, secondo appuntamento in cartellone domenica 4 luglio: lo scenario del Nuraghe Palmavera farà da cornice al concerto del trio dell’arpista e compositrice Marcella Carboni con Paolino Dalla Porta al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria, che presenterà in due diversi set – alle 19 e alle 21.30 – la sua ultima fatica discografica: “This is not a Harp”. La quarta edizione di JazzAlguer è organizzata dall’associazione culturale Bayou club-events con il contributo del MiC – Ministero della Cultura, dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e dell’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Autonoma della Sardegna, della Camera di Commercio di Sassari nell’ambito del bando Salude&Trigu, della Fondazione Alghero, dell’Associazione I-Jazz, e con il Patrocinio del Comune di Alghero.

29 Giugno 2021