110km di strade interpoderali al Comune

Se in Consiglio arriverà il definitivo via libera, in futuro sarà il Comune ad accollarsi responsabilmente l'onere della messa in sicurezza e la relativa manutenzione

Lavori chiusi in VI Commissione Bilancio, Finanze e Demanio, Tributi con l’approvazione della delibera che classifica come Comunale la rete viaria della ex riforma fondiaria ubicata nel territorio comunale di Alghero, per un totale di circa 110 chilometri.

“Si tratta di un atto lungamente atteso da tutti quei cittadini che abitano l’agro algherese e che chiedono da troppo tempo una maggiore attenzione per la viabilità, l’interconnessione poderale e soprattutto la sicurezza – sottolineano dal Comune – Dopo la prima identificazione del 1992 – ex art. 2 del D.lgs. n. 285 – l’attenzione dell’ente regionale è via via scemata, con tutti i problemi che questo ha comportato in termini di mancata gestione e manutenzione ordinaria di asfalti, segnaletica, alberature e cunette”.

Se in Consiglio arriverà il definitivo via libera, in futuro sarà il Comune ad accollarsi responsabilmente l’onere della messa in sicurezza e la relativa manutenzione. “Sono passati ormai decenni, ritengo che si trattasse di un atto dovuto” sottolinea la presidente della VI Commissione, Giusi Piccone. “Avere responsabilità del territorio, agro compreso, ritengo sia precisa responsabilità di mandato. Portare in Consiglio questa una posizione chiara è un dovere morale, non solo una scelta politica dovuta dopo tutti questi anni” conclude Piccone che ringrazia per il supporto e il lavoro il Sindaco, tutti i Commissari, Mario Nonne e Mimmo Pirisi “che ne hanno fatto una battaglia da anni” e l’assessore Balzani “che con professionalità si è fatto carico della questione per raggiungere uno storico risultato”.

6 dicembre 2018