Partito dei Sardi Alghero: Tanchis eletto segretario cittadino

Sabato pomeriggio, presso le sale dell'Hotel Carlos V di Alghero, alla presenza del segretario nazionale Paolo Maninchedda, si è tenuto il primo congresso cittadino del Partito dei sardi.

Sabato pomeriggio, le sale dell’Hotel Carlos V di Alghero hanno ospitato il primo congresso cittadino del Partito dei sardi. Alla presenza del segretario nazionale Paolo Maninchedda, Gavino Tanchis è stato eletto segretario cittadino. Con lui, compongono il Consiglio direttivo Elisabetta Boglioli, Maria Ausilia Loddo, Luca Farris, Michele Martinelli, Antonio Derriu, Angelo Salis, Raffaele (Lelle) Caria, Giuseppe Nughes, Rosanna Spano e Raffaele Cherchi. Alla prima convocazione, il Coordinamento provvederà ad eleggere il vicesegretario ed il tesoriere.

Il congresso ha visto la partecipazione di un nutrito numero di tesserati e simpatizzanti. Tante le persone che non son volute mancare ad un appuntamento storico, nel quale si è sancita la nascita della piattaforma politica denominata “Convergenza Alghero”, che ha lo scopo di superare gli steccati ideologici e premarcati di una visione ormai obsoleta della politica, per concentrarsi sugli obiettivi programmatici. Alle divergenze politiche si devono  anteporre le convergenze programmatiche.

Questo è stato ribadito e confermato sia a livello nazionale sardo (in vista delle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento sardo del febbraio 2019), sia a livello locale (per le prossime elezioni Amministrative del maggio successivo). E su questo, verteva il contenuto della mozione a supporto dell’unica lista candidata al Coordinamento cittadino.

Numerosi gli esponenti delle forze politiche di Maggioranza ed  Opposizione consiliare ed extraconsiliare presenti, in prima fila il sindaco di Alghero Mario Bruno, a dimostrazione dell’interesse che il Partito dei sardi riscuote nel panorama politico e sociale cittadino. Interesse che sarà cura del Partito tenere vivo per coinvolgere nell’amministrazione della cosa pubblica «la parte sana della società civile e tutte quelle forze politiche che, buttando il cuore oltre l’ostacolo rappresentato dalla demagogia e dal populismo dilaganti, hanno come obiettivo la crescita socioeconomica di Alghero e dei suoi abitanti».

23 aprile 2018