Alghero, restaurati altri due cannoni

Tra oggi e domani altri due cannoni saranno riposizionati sui bastioni Marco Polo e torneranno nella disponibilità di algheresi e turisti

Verranno riposizionati tra oggi e domani altri 2 cannoni sui bastioni Marco Polo. Pregevole patrimonio di assoluto valore storico, i cannoni, originali del XVIII secolo, tornano nella disponibilità di algheresi e turisti. Sorretti da appositi affusti di legno iroko, sotto forma di monumento e allo stesso tempo arredo urbano, potranno essere ammirati dopo un’accurata opera di restauro. Disposti in batteria, così da rappresentare la realtà storica, il restauro dei 2 cannoni segue quello degli altri 4, recuperati e posizionati lungo i bastioni lo scorso anno, e delle catapulte, recentemente restituite al loro splendore.

«Alghero – dichiarano dalla sede locale del Partito dei Sardi – è una delle poche città fortificate che possano vantare reperti storici originali di tal pregio esposti sulle antiche mura e fruibili a tutti. Il loro recupero, nato dall’intuizione di alcuni nostri militanti, è stato fatto proprio dall’assessore al demanio, patrimonio e bilancio Gavino Tanchis, che si è prodigato a reperire le risorse necessarie al restauro. Non solo, l’obiettivo è quello di allocare a bilancio i fondi necessari al recupero di altri cannoni, uno dei quali giace sommerso a pochi metri di profondità nello specchio acqueo del porto. Restituiremo agli algheresi una parte della loro storia e delle loro tradizioni».

11 ottobre 2017