Vinyls, sindacati e Provincia si appellano al Ministero

«Il Ministero dello Sviluppo economico metta i commissari di Vinyls nelle condizioni di pagare gli arretrati ai lavoratori di Porto Torres, poi si potrà discutere di tutto il resto». La Provincia di Sassari fa proprio l’appello degli operai e dei loro rappresentanti sindacali. Questa mattina il presidente della Provincia, Alessandra Giudici, e l’assessore delle Politiche del lavoro, Rosario Musmeci, hanno incontrato i vertici delle organizzazioni sindacali di categoria e una rappresentanza di operai.

Dal summit ospitato nella sala Giunta del palazzo di piazza d’Italia è emersa la chiara volontà di affrontare la situazione «attraverso un fronte territoriale comune tra lavoratori, sindacati, istituzioni e altri attori politici, economici, sociali e culturali, affinché vengano tutelati i diritti degli operai senza più interferenze e operazioni di disturbo che creano illusioni e false aspettative», come è stato ripetuto più volte nel corso dell’incontro di oggi. Il riferimento, esplicito e fermo, è alla beffa subita di recente rispetto all’ipotizzata trattativa di acquisto della società da parte di un gruppo brasiliano. «Un’invenzione speculativa creata col solo obiettivo di generare disturbo al naturale e fisiologico corso degli eventi», è il lapidario giudizio dei lavoratori.

«Per scongiurare il rischio che situazioni del genere si possano verificare ancora, occorre agire nel solo modo possibile per difendere quello che può ancora essere difeso, ossia i diritti già acquisiti dai dipendenti di Vinyls», è la richiesta che parte da piazza d’Italia verso la Regione, dalla quale enti locali e sindacati si attendono una preziosa intercessione, e dal Ministero, «perché venga esaudita la richiesta formulata dai commissari il 20 settembre e reiterata una settimana fa – chiedono Alessandra Giudici e Rosario Musmeci, facendo loro l’istanza promossa dai sindacati – per disporre del “titolo spendibile” attraverso cui incassare i denari necessari a pagare gli operai».

Sino a quando questo debito non verrà onorato, «siamo contrari a qualsiasi progetto che preveda il fallimento di Vinyls», è l’avvertimento lanciato da istituzioni e sindacati del Nord Ovest Sardegna, che intanto hanno avviato nuovi contatti con gli assessori regionali dell’Industria e del Lavoro, Alessandra Zedda e Antonello Liori, per chiedergli «di stare dalla parte di questo territorio».

8 ottobre 2012