Rugby, l’Amatori centra la sua quinta vittoria stagionale

L’incontro contro Pesaro termina 27-21 a favore degli algheresi che conquistano anche il bonus.

Una bella vittoria dell’Alghero in una gara altrettanto bella e combattuta. Con il punteggio di 27-21, la formazione algherese ha superato il Pesaro Rugby che ha dimostrato di meritare la posizione che occupa in classifica. Una partita dove entrambe le compagini in campo volevano trarre il massimo e che ha visto trionfare l’Alghero negli ultimi minuti di gara grazie ad un’azione corale chiusa da Serra e Pesapane che non ha esitato a fare quello che sa far meglio: involarsi e andare in meta. La cronaca della gara racconta di un Alghero partito bene che ha realizzato i primi 12 punti della gara con Ceglia(meta non trasformata) e Oneone. Il tongano, autore di una buona prestazione, ha fatto tutto da solo e ha incrementato il vantaggio per i suoi. Ma i pescaresi, mai domi, con un piazzato, due mete e un drop, nelle quali si inserisce anche la meta dell’”algherese” Fernandez, hanno chiuso il primo tempo in vantaggio 17-18.

Al rientro in campo tanti cambi si sono susseguiti sulle due panchine. E’ Micheli, entrato da pochi minuti, a siglare il piazzato del sorpasso (20- 18). Si continua a lottare sotto la pioggia e su ogni palla e non manca il gioco in campo. Al 30’ Babbi risponde a Micheli in egual modo e con un altro calcio porta in vantaggio i suoi. Ma sarà Pesapane a chiudere i giochi e la bella azione cominciata dai suoi compagni, andando in meta, la quarta per i locali, e conquistando così i punti del vantaggio finale che è valso la vittoria e la conquista del bonus. Come detto una bella partita contro un avversario mai domo e che ha dimostrato di vender cara la pelle e che comunque porta via un punto dal campo algherese. Con i 5 punti guadagnati oggi l’Amatori Rugby Alghero resta sempre terza in classifica a quota 29 e sempre staccata di un solo punto dal Catania che la precede. La vetta del girone 3 è invece occupata saldamente dalla Capitolina con 41.

Nella foto: immagine d’archivio

13 gennaio 2019