“I miracoli del sindaco Bruno si fanno ancora attendere”

L'opinione di Emiliano Piras, Noi con Alghero

Solo proclami e inaugurazioni. L’attuale sindaco Bruno, in campagna elettorale da primi mesi dell’anno, non si è lasciato sfuggire l’opportunità di fare promesse che potessero colpire l’immaginario collettivo della città. Ci chiediamo quindi, tra i tanti annunci fatti, quali siano i tempi del “Cantiere Evento” che doveva partire quasi un mese fa e che avrebbe dato lustro alla città durante la ristrutturazione del mercato civico. Al momento ciò che accompagna le giornate degli operatori commerciali della zona e di coloro che si recano a fare la spesa sono solo teloni verdi e ponteggi di dubbio gusto.

Del cantiere evento, che doveva alleviare la sofferenze delle necessarie opere di ristrutturazione, neanche l’ombra. I mirabolanti miracoli del sindaco Bruno si fanno ancora attendere e non arriveranno, data l’imminente scadenza elettorale. Insieme alle ristrutturazioni eleganti, attendiamo anche il giardino che doveva tamponare la brutta visione del palazzo bruciato che da due anni accoglie coloro che arrivano ad Alghero.

L’ingresso della città, già deturpato dal nefasto evento, è in completo stato di abbandono e la promessa del giardino, che doveva migliorare la vista e alleviare le sofferenze dei malcapitati residenti della zona, è caduta nel vuoto. L’auspicio è che la nuova amministrazione si occupi quanto prima di dar seguito a queste incompiute e sollevare dai disagi strutturali operatori commerciali e residenti.

Emiliano Piras, 13 giugno 2019