Florinas in giallo: il festival giunge alla 5^ edizione

Da venerdì 10 e fino a domenica 12 ottobre, sotto la tensostruttura montata al centro del piccolo paese, i professionisti del crimine si alterneranno sul palco per raccontare tutte le sfumature tipiche del romanzo giallo e noir. Un viaggio attraverso i fatti più cruenti della nostra nazione che servirà ancora una volta per capire quanto sia labile il confine tra la fiction e la realtà.

In un panorama come quello sardo in cui il numero delle rassegne letterarie è in costante crescita, il festival Florinas in Giallo – L’Isola dei Misteri ha avuto la capacità e la forza di distinguersi dagli altri appuntamenti conquistando una fetta di pubblico sempre più consistente. Una peculiarità legata alla forte caratterizzazione del festival che ha permesso al suo ideatore, il sindaco di Florinas Giovanna Sanna, e ai componenti del collettivo Giallo Acido di puntare con decisione su questa manifestazione giunta ormai alla sua quinta edizione. Così, a partire da venerdì 10 e fino a domenica 12 ottobre, sotto la tensostruttura montata al centro del piccolo paese i professionisti del crimine si alternano sul palco per raccontare tutte le sfumature tipiche del romanzo giallo e noir. Un viaggio attraverso i fatti più cruenti della nostra nazione che servirà ancora una volta per capire quanto sia labile il confine tra la fiction e la realtà.

Gli Ospiti. Illustre rappresentante delle sfumature gialle e noir del panorama letterario nazionale è Giancarlo De Cataldo. Sabato sera lo scrittore di Romanzo Criminale e giudice del talent show di Rai Tre Masterpiece racconta al pubblico del Festival di Florinas i momenti più importanti sia della sua carriera da magistrato sia della sua carriera da scrittore. Ma al centro del programma dell’Isola dei Misteri non ci sono solo i fatti di mala. Tra gli appuntamenti che animano la rassegna, un ampio spazio è dedicato agli esiti nefasti di alcune storie giudiziarie. È il caso di Enzo Tortora e Aldo Marongiu: due storie lontane ma legate dai tanti errori processuali. Il racconto è affidato rispettivamente a Michele Anzaldi e Ambrogio Crespi, intervistati da Alberto Urgu, e a Maria Francesca Chiappe e Federico De Virgilis. Entrambi gli appuntamenti sono accompagnati dalla visione di due video: il film Enzo Tortora, una ferita italiana e il documentario Senza garanzie. L’attenzione del magistrato Caterina Chinnici e della giornalista Rosaria Capacchione si sofferma invece su un altro tema scottante: la criminalità organizzata. Il loro intervento si affianca a quello del produttore cinematografico Gianluca Arcopinto, che descrive la vita in uno dei luoghi simbolo della mafia e della lotta alla criminalità organizzata nel quartiere delle Vele di Scampia

All’interno di Florinas in Giallo non manca un focus sul panorama locale del mondo del noir. Ospiti della rassegna sono gli scrittori sassaresi Gianni Tetti e Paolo Mura. Assieme a loro sale sul palco il rappresentante del Collettivo Sabot, Ciro Auriemma. Anche le inchieste e i misteri della nostra isola trovano spazio nel programma della rassegna. Intervistato dal conduttore radiofonico de L’Unione in Diretta Alberto Urgu, il giornalista de La Nuova Sardegna Piero Mannironi ripercorre le sue inchieste più celebri: dal caso Volpe al tragico rogo della Moby Prince. Sabato sera, a partire dalle 20:30, il giornalista e enogastronomo de La Nuova Sardegna Pasquale Porcu racconta delitti e delizie della Maremma attraverso la vena investigativa del gourmet Pellegrino Artusi. Il racconto è affiancato dalle letture di Maria Antonietta Azzu. L’apertura di questa quinta edizione di Florinas in Giallo è affidata alle scrittrici Luciana Capretti e Lucia Tilde Ingrosso. Guidate sul palco da Lalla Careddu, le due colleghe si confrontano sul mondo del giallo al femminile.

I Laboratori. Anche per questa edizione la Comes, Cooperativa Mediateche Sarde, ha organizzato due momenti per i più piccoli dal titolo A caccia di misteri… in biblioteca. L’appuntamento è per domenica alle 16 con la lettura animata di Il Misterioso caso del Bruco mai sazio riservata ai bambini dai 3 ai 5 anni. Mentre alle 17:30 con la caccia al tesoro letteraria: La bibliotecaria rapita per bambini dai 7 ai 10 anni. Musica Durante la serata di domenica il festival è accompagnato dagli interventi musicali della Brass Marching Band. Esposizione florovivaistica All’esterno della tensostruttura si rinnova il Giardino in Giallo a cura dei produttori locali e dell’azienda Gemma Sud Mediterranea.

Gli organizzatori. ll Festival del Giallo nasce dalla passione e dalla volontà dell’Amministrazione comunale di Florinas che organizza l’evento con la direzione artistica del Collettivo Giallo Acido e il supporto logistico della cooperativa Le Ragazze Terribili. Un aiuto per la promozione e la vendita dei libri arriva dalla Libreria Azuni di Sassari. Il Collettivo Giallo Acido è animato dal libraio e cantautore Giovanni Peresson, dal giornalista Alberto Urgu, dagli scrittori Luciano Marrocu e Flavio Soriga.

6 ottobre 2014