Finti infortuni sul lavoro: truffata compagnia assicuratrice

L’attività condotta dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Sassari ha coinvolto i vertici societari di un importante istituto di vigilanza privata di Sassari in concorso con otto dipendenti e con la complicità di un sub-agente di una nota società assicurativa.

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Sassari, nell’ambito dell’attività operativa disposta a tutela dei mercati finanziari, hanno concluso una complessa indagine di polizia giudiziaria a contrasto delle truffe in danno alle compagnie assicurative.

L’attività condotta dalle Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Sassari, su delega dell’Autorità Giudiziaria, ha coinvolto i vertici societari di un importante istituto di vigilanza privata di Sassari in concorso con otto dipendenti e con la complicità di un sub-agente di una nota società assicurativa.

Gli indagati avrebbero simulato falsi incidenti sul lavoro documentati con certificati sanitari, fisioterapici e fiscali alterati mediante l’apposizione di dati anagrafici e prognosi riconducibili ad infortuni sul lavoro mai avvenuti. L’indagine ha interessato anche medici ortopedici e centri di fisioterapia della provincia di Sassari, poi risultati estranei alla truffa.

Gli accertamenti, tuttora in corso, potranno avere ulteriori sviluppi in ordine alla quantificazione totale degli indebiti risarcimenti che, allo stato attuale delle indagini, sono superiori ai duecento mila euro e per accertare eventuali altri casi analoghi. L’Autorità Giudiziaria, inoltre, ha disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca di somme sui conti correnti riconducibili agli indagati.

21 novembre 2015