Cacciotto replica alle parole di Tedde: “critica Zedda, pensi a Solinas”

“Il candidato a governatore di centrodestra, Christian Solinas, non solo non si presenta per prendere alcun impegno, ma fugge anche dai confronti con gli altri candidati, come è successo ieri a Sassari e per l'ennesima volta in questa campagna elettorale. Dovrebbe ricordarlo Marco Tedde"

“Il candidato a governatore di centrodestra, Christian Solinas, non solo non si presenta per prendere alcun impegno, ma fugge anche dai confronti con gli altri candidati, come è successo ieri a Sassari e per l’ennesima volta in questa campagna elettorale. Dovrebbe ricordarlo Marco Tedde, invece dimentica e continua a fare campagna elettorale criticando azioni e proposte del Centrosinistra, ma farebbe bene, insieme al suo candidato a governatore, a esternare le sue idee, a incontrare i cittadini, a metterci la faccia” Lo afferma Raimondo Cacciotto rispondendo alle critiche dell’esponente di Forza Italia in merito alla visita del candidato governatore Zedda.

“ Zedda ad Alghero ha incontrato persone e operatori economici di diversi ambiti, confrontandosi su temi importanti: trasporti (continuità territoriale, ma anche interni all’isola), pesca, gestione dei litorali, sanità, agro, ricerca e innovazione applicata alle imprese di ogni settore. Progetti concreti e un’idea di futuro comune per Alghero e la Sardegna, quella che il centro destra evidentemente non ha e non riesce neanche a rappresentare. Finora non ho una parola o un’idea abbiamo sentito, se non discredito e disprezzo per chiunque ha un’idea da proporre e un’appartenenza politica differente” aggiunge Cacciotto.

“Ricordo a Marco Tedde che Solinas è stato assessore regionale ai Trasporti con la Giunta Cappellacci, che proprio loro hanno portato la Saremar al fallimento a causa delle sanzioni europee sulla famosa Flotta sarda; e proprio in quegli anni si aprì l’indagine sugli aiuti alle low cost, perché il sistema in vigore dal 2010 era stato notificato in ritardo; e sempre la giunta di centrodestra governava la Sardegna all’epoca del ‘pasticcio New Livingston’ del 2013, in piena stagione turistica, che creò gravi disagi per tutti i viaggiatori sardi sulla tratta Roma-Alghero: farebbe bene Tedde a non dimenticarlo, e a chiedersi perché il suo candidato a governatore diserta i confronti pubblici nel nostro territorio” conclude Cacciotto.

12 febbraio 2019