Alghero, fermato in aeroporto con 650 grammi di eroina: arrestato

Nei guai un ragazzo nigeriano di 27 anni

Nella serata di domenica 9 giugno, personale della Questura di Sassari, unitamente ad altro della Polizia di Frontiera nel corso di mirato servizio finalizzato alla prevenzione dei reati in materia di stupefacenti, ha proceduto, nella aerostazione di Alghero-Fertilia, al controllo di alcuni cittadini extracomunitari, tra i quali J.P., 27enne nigeriano. Durante le verifiche, gli agenti hanno trovato alcuni biglietti relativi al viaggio appena concluso sulla tratta da Milano Linate ad Alghero, e quello di andata effettuata alcuni giorni prima da Porto Torres a Genova. Il sospetto, in particolare, è sorto per via dell’annullamento del biglietto di rientro, sebbene il giovane avesse effettuato il check in online, previsto la sera prima.

In base a quanto accertato, visto anche il nervosismo manifestato dal ragazzo, tra l’altro inspiegabilmente assente da alcuni giorni dal centro dove era ospite, gli agenti, previa autorizzazione del magistrato di turno, lo hanno accompagnato in ospedale per essere sottoposto ad approfonditi accertamenti clinici al fine di verificare la presenza in corpo di sostanza stupefacente. Durante i controlli, infatti, i sospetti sono diventati realtà una volta confermata la presenza di 43 ovuli celati nella parte addominale del giovane.

La sostanza, avente un peso complessivo di 650 grammi, dopo le opportune analisi è risultata positiva al test dell’eroina. Il giovane, completate le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto perché ritenuto responsabile di trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, nella mattinata di ieri, trasferito alla locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

11 giugno 2019