Ad Oristano è secondo posto per il Banco di Sardegna

Finale del 1° Torneo Città di Oristano vinta dalla Happy Casa Brindisi per 90 a 87

Spalti del Palasport Sa Rodia gremiti, oltre 2500 spettatori per la finale del “1° Torneo Città di Oristano – Trofeo Città di Eleonora”. I giganti sfidano la Happy Casa Brindisi di coach Frank Vitucci, che il 21-22 settembre giocherà assieme alla Dinamo Banco di Sardegna la Supercoppa 2019 di Bari. Quinta amichevole della preseason, coach Pozzecco deve fare a meno di due pedine del quintetto, Michele Vitali e Dyshawn Pierre, a riposo precauzionale anche questa sera. Stefano Gentile e compagni in campo con la maglia special edition dedicata alla manifestazione “Autunno in Barbagia” nella versione celeste.

Starting five della semifinale confermato con Bucarelli a sostituire Vitali, Evans e Jerrells firmano i primi punti sassaresi, Brindisi è però più precisa al tiro nei primi minuti di gioco e dopo 4’ è 4-12 Happy Casa. La coppia Evans-Jerrells guida l’attacco, scossa immediata e parziale di 10-0, 14-12 al 6’. Miro Bilan sale in cattedra e strappa applausi (7 punti), la Dinamo lavora bene a rimbalzo, Vitucci è costretto a chiamare timeout sul 20-15 dopo 8’. Thompson riequilibra il match, rotazioni per Pozzecco, il Banco spreca l’ultimo possesso, la prima frazione si chiude sul 21-20.

Brindisi rimette la testa avanti con determinazione, pesano le nove palle perse dei primi 14 minuti, Bilan lavora d’esperienza, il Poz gioca la carta Jack Devecchi per risistemare la difesa, 27-30. Antisportivo su Jerrells, si accende “The Shot”, 36-31 a cinque minuti dall’intervallo. Maganza sul parquet, è una bella Dinamo, i pugliesi si riportano a contatto ma le bombe di capitan Devecchi e un super Jerrells (19 punti, 7/10 al tiro) infiammano il pubblico e mandano tutti negli spogliatoi sul 52-42.

Subito 6-0 ospite, la panchina Dinamo chiama timeout. Bilan tiene vivo l’attacco ogni volta che Brindisi si riporta sotto, le palle perse son tante, Pozzecco ruota i suoi uomini, il match torna in equilibrio (61-60 al 27’). Spissu e compagni trovano punti a cronometro fermo e costruiscono il break, Vitucci espulso per doppio tecnico, tripla di Thompson sulla sirena, dopo 30’ il Banco conduce 71-65.

Attacchi bloccati nei primi minuti, ci pensa Miro Bilan che schiaccia il +8, Banks si carica la squadra sulle spalle, solo due lunghezze di vantaggio, timeout Dinamo (73-71). Tecnico per proteste a Spissu, Brown dalla lunetta firma parità e sorpasso, parziale pugliese di 2-9. Gli ultimi cinque minuti sono un’overtime, sorpassi e contro sorpassi, l’Happy Casa di rabbia si porta sul 75-80 a 4’ dal termine e costringe Poz ad un nuovo timeout. Ancora Banks per provare ad abbattere le certezze del Banco, Bilan domina sotto canestro, 7 i punti da recuperare. Brown risponde all’errore di Evans, Bilan e Jerrells costruiscono il -3 (84-87),  Evans si fa perdonare con un 2/2 a 23’’ dalla sirena che vale l’87-88. Bilan esce per 5 falli, liberi di Stone, il tiro di Gentile si spegne sul ferro e Brindisi conquista il 1° Trofeo Città di Oristano vincendo per 90-87 al termine di una sfida che ha già il sapore di campionato.

I tabellini.

9 settembre 2019