Rifiuti all’Arenosu: foto e sanzioni

Multe e sanzioni per chi, incurante dell'ambiente prima ancora che delle basilari regole sul conferimento, abbandona ogni tipo di rifiuto negli angoli più nascosti della città. Pizzicato ad Alghero, in zona Arenosu, un cittadino intento a liberarsi di vecchie porte nei cassonetti stradali: per lui pesanti sanzioni. Telecamere e controlli estesi su tutto il territorio comunale

“Si lavora per migliorare l’organizzazione della ditta che gestisce l’appalto della nettezza urbana e diminuiscono i fisiologici inconvenienti legati all’avvio del nuovo servizio di raccolta differenziata. Per vincere però la sfida del rispetto e regalare un ambiente più sano alle nuove generazioni ed accogliere nel migliore dei modi i numerosi turisti che scelgono Alghero per le bellezze ambientali e le fantastiche coste, serve l’aiuto di tutti. La puntualità degli operatori, l’instancabile lavoro degli uffici comunali e il rispetto di cittadini e titolari di utenze commerciali. Solo così potrà crescere ancora il decoro anche al di fuori del centro storico e si potranno limitare al massimo inconvenienti e disservizi”. Lo ripete l’assessore all’Ambiente del comune di Alghero, Raniero Selva, che ringrazia pubblicamente il senso di responsabilità civico che quotidianamente dimostrano i sempre più numerosi cittadini attivi e responsabili. Anche grazie alle loro segnalazioni, infatti, si contribuisce a rendere più decorose le strade e le piazze.

Al fine di verificare il rispetto delle prescrizioni su modalità e orari di deposito dei rifiuti, impegnati in servizi di controllo e monitoraggio gli agenti della Polizia Locale e la Compagnia dei Barracelli. Installate anche numerose telecamere nei punti critici della città, nell’agro e nelle periferie. Interventi che stanno sortendo effetti importanti a garanzia del decoro e del rispetto dell’ambiente. Ecco l’immagine scattata nella giornata di giovedì in zona Arenosu: un cittadino poco avvezzo al rispetto delle regole, intento a liberarsi di vecchie porte in legno e scatoloni imbottiti di rifiuti al lato dei cassonetti stradali, anziché utilizzare il servizio di conferimento presso gli ecocentri, attivo su tutto il territorio comunale.  Per lui pesanti sanzioni amministrative e il rischio denuncia per inquinamento ambientale.

15 giugno 2018