Lotta all’evasione fiscale: accordo Agenzia Entrate-Comune

Grazie al protocollo d'intesa siglato oggi, il Comune parteciperà attivamente alle attività di accertamento fiscale e vedrà accreditato nelle sue casse il 100% delle somme riscosse a seguito delle sue segnalazioni.

mario-bruno-e-rossella-rotondo

La Direzione Regionale della Sardegna dell’Agenzia delle Entrate ha un nuovo alleato nella lotta all’evasione fiscale: con il protocollo d’intesa triennale siglato oggi tra il Direttore Regionale, Rossella Rotondo, e il Sindaco di Alghero, Mario Bruno, il Comune catalano parteciperà attivamente alle attività di accertamento fiscale, e vedrà accreditato nelle sue casse il 100% delle somme riscosse a seguito delle sue segnalazioni. Il Comune presterà particolare attenzione ai casi di economia sommersa nel commercio e nelle professioni, potrà verificare gli interventi di ristrutturazione edilizia, rilevare gli affitti “in nero”, segnalare i casi “sospetti” di compravendita di terreni o di immobili, le residenze fittizie all’estero e le situazioni sintomatiche di fenomeni evasivi, come la disponibilità di servizi e di beni di rilevante valore (case, auto, barche), a fronte di modesti redditi dichiarati.

«Ci sono informazioni e circostanze – ha detto il Direttore regionale dell’Agenzia, Rossella Rotondo – di cui solo chi è nel territorio può avere notizia. Noi confidiamo molto nella collaborazione interistituzionale, e in modo particolare con gli enti locali, per ristabilire il principio di equità fiscale che è alla base della convivenza civile». Per il sindaco Mario Bruno «si tratta di un’attività che va a tutto vantaggio degli imprenditori e dei cittadini. Far emergere il sommerso giova all’economia locale e fa crescere la città».

Le segnalazioni saranno trasmesse, esclusivamente in modalità web, all’Ufficio Controlli della Direzione Provinciale competente dell’Agenzia delle Entrate, tramite il sistema telematico “Siatel”. Le segnalazioni riguarderanno i fatti e le situazioni che evidenziano comportamenti evasivi o elusivi relativi ai tributi statali. Saranno poi i funzionari dell’Agenzia delle Entrate a valutare i casi e a procedere agli eventuali accertamenti. Grazie al nuovo accordo, al Comune di Alghero sarà riconosciuto il 100% delle maggiori somme riscosse relative ai tributi di competenza dell’Agenzia delle Entrate. Dal suo canto, l’Agenzia presterà assistenza, consulenza e formazione per il personale dell’Ente locale che sarà destinato a questa nuova attività.

15 dicembre 2016