Il Vermentino Aragosta è il vino della settimana per Wine Spectator

La prestigiosa rivista, considerata la “bibbia del vino internazionale”, ha selezionato il prodotto algherese tra tanti vini, scegliendolo per l’ottimo rapporto qualità prezzo

Buone notizie per uno dei prodotti più popolari della Sardegna: il vermentino di Sardegna DOC “Aragosta” della Cantina Santa Maria La Palma è stato selezionato da Wine Spectator come “Wine of the Week”, Vino della settimana”. La rivista ha dedicato spazio e particolare attenzione a questo vino nell’edizione del mese di Agosto, coronando il tutto con questa selezione esclusiva, suggerita alle migliaia di lettori.

Si tratta di un riconoscimento importante, che segue l’ottima valutazione di 88/100 data al Vermentino Aragosta dagli esperti e sommelier di Wine Spectator, i quali hanno sottolineato le caratteristiche del vino con queste parole: “Acidità scattante e una struttura di salinità questo bianco aromatico, di corpo leggero, che offre un bel mix di buccia di pesca, buccia di limone Meyer e sapori di sorbetto al pompelmo rosa”.

Il prodotto dei vigneti di Alghero ha colpito gli esperti che hanno voluto premiarlo selezionandolo come “Vino della settimana”, convinti dal suo gusto e dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Una scelta non scontata, data la grande mole di vini provenienti da tutto il mondo che la redazione  di Wine Spectator degusta quotidianamente.

L’inserimento come “Vino della settimana” in una rivista così autorevole e il giudizio molto positivo sul prodotto rappresentano un riconoscimento molto importante per la Cantina Santa Maria La Palma e per la produzione enologica della Sardegna e dell’Italia. Un ulteriore segnale dell’aumento della qualità dei prodotti dell’isola e delle grandi potenzialità di un vitigno come il Vermentino di Sardegna.

L’Aragosta di Alghero è un vino storico, che accompagna tante persone e famiglie da più di 60 anni. Nel corso del tempo ha saputo farsi conoscere e apprezzare da un pubblico sempre più vasto anche al di là dei confini regionali e italiani. Oggi la linea Aragosta raggiunge circa 2,5 milioni di bottiglie, prodotte in Sardegna e distribuite in tutto il mondo. Nel corso degli anni questo vino ha raggiunto importanti traguardi con grande umiltà, basandosi su qualità, passione e coraggio e puntando a due obiettivi ambiziosi: il primo, riuscire a dare a tante persone un prodotto che sia allo stesso tempo di qualità e accessibile; Il secondo, portare la città di Alghero, la Sardegna e l’Italia con sé, in un viaggio che racconta un intero territorio.

Le nuove bottiglie della linea Aragosta infatti portano sull’etichetta l’intero logo della cantina, con la parola Alghero in evidenza, con l’obiettivo di far conoscere questo nome e questa città a sempre più persone. “Il presidente e l’intero staff della Cantina, con tutti i soci, dipendenti e collaboratori sono orgogliosi di questo risultato e ringraziano tutte le persone che quotidianamente premiano l’azienda scegliendo i suoi prodotti” si legge in una nota.

11 agosto 2018