Verso il congresso del PD: Salis in corsa per la segreteria?

Il segretario uscente potrebbe ancora guidare il partito. Attesa per l'evolversi della situazione

C’è attesa per l’evolversi della situazione politica cittadina e gli occhi sono tutti puntati sul prossimo congresso del Partito Democratico, in programma il 21 ottobre. Congresso al quale potrebbe partecipare anche il sindaco, Mario Bruno, che deve però fare i conti con una fetta del partito che di accordi per un ingresso in maggioranza non vuole sentire parlare.

Il più duro è Enrico Daga che, a differenza del capogruppo Pirisi, lunedì in Consiglio ha votato “no” ribadendo così la sua contrarietà a eventuali accordi con Bruno. “In questi giorni mi stanno offendo di tutto, mi stanno facendo pressioni insopportabili, difronte alla mia “schiena dritta”, al mio irremovibile rispetto per il mio percorso politico e per le decisioni del partito in cui milito, vogliono farmi diventare il capro espiatorio del fallimento della maggioranza guidata da Mario Bruno” ha scritto sul suo profilo Facebook.

La novità di queste ore è che un serio candidato alla segreteria del PD è Mario Salis. E’ il segretario uscente del partito ma non ci sarebbero ostacoli per un nuovo incarico e non servirebbe una deroga perché non ha compiuto due mandati interi, ma solo frazioni di essi. Appuntamento, allora, tra meno di dieci giorni.

12 ottobre 2017