Va al cimitero e muore vicino alla tomba della figlia: la tragedia il giorno di Pasqua

Un uomo di 73 anni è morto ieri a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. Era andato al cimitero cittadino per pregare sulla tomba della figlia, scomparsa prematuramente un anno fa, quando è stato colto da un malore: inutili i soccorsi.

Era andato a far visita alla figlia, sepolta nel cimitero, in occasione del giorno di Pasqua. Ma per un uomo il gesto d’amore paterno si è rivelato fatale: colto da malore, è morto proprio a pochi passi da dove riposa la sua cara congiunta. È accaduto ieri a Torre Annunziata, popolosa cittadina del Napoletano. La vittima, secondo quanto riporta il quotidiano “Il Mattino”, è un uomo di 73 anni, noto commerciante di Torre Centrale. Come ogni altro giorno di festa, ieri l’uomo si era recato in visita assieme alla moglie alla tomba della figlia, che riposa nel cimitero cittadino. La defunta era venuta a mancare un anno fa a causa di una malattia, che l’aveva sottratta prematuramente all’affetto dei suoi genitori. Padre e madre, però, non avevano fatto mancare le loro preghiere sulla tomba della figlia: anche ieri, per Pasqua, avrebbero voluto onorare così la memoria della loro cara defunta.

Non appena entrati al cimitero, però, l’uomo ha subito avvertito che qualcosa non andava: ha detto alla moglie che si doveva sedere su una panchina per riprendersi e così ha fatto. Purtroppo, però, non si è più ripreso: nonostante l’intervento dapprima delle persone presenti e poi del personale del 118, il 73enne è morto, proprio a pochi passi dalla figlia. Non ci sono dubbi sulla causa della morte: si è trattato di un malore improvviso.

Tratto da www.fanpage.it ©

Francesco Loiacono, 3 aprile 2018