Tariffe Tari, Tanchis: “nessun aumento per le famiglie”

L' assessore al bilancio del comune di Alghero replica alle recenti dichiarazioni dei consiglieri di Forza Italia

“Leggo con rammarico il fuorviante comunicato stampa partorito da alcuni consiglieri di Forza Italia in merito all’asserito aumento delle tariffe Tari. I forzisti, evidentemente distratti durante le fasi della esposizione del Piano Economico Finanziario in Consiglio Comunale, se avessero prestato attenzione e raffrontato le tariffe dello scorso anno con quelle del 2018, avrebbero agevolmente constatato la mancanza di alcun aumento per la famiglie. In alcuni casi si registrano persino lievissimi ribassi. Attraverso l’adesione al progetto di Cittadinanza Attiva, inoltre, numerosi cittadini hanno ottenuto lo sconto del 50% sulla tariffa annuale”. Sono le parole di Gavino Tanchis, assessore al bilancio del comune di Alghero replicando alle recenti dichiarazioni dei consiglieri azzurri (LEGGI)

“Nonostante la maggiorazione dei costi globali (complice il tributo provinciale TEFA e la rimodulazione della ecotassa ) rispetto allo scorso anno di € 272.025 ( si è infatti passati da un costo complessivo per il servizio di igiene pubblica di € 9.485.975 del 2017 a € 9.758.000 per il 2018), questa amministrazione – dichiara Tanchis – è stata capace di migliorare il servizio, raggiungendo lo storico risultato in città del 58% di differenziata, di aumentare il decoro e la pulizia senza aumentare i costi alle famiglie. E’ pur vero che il mancato raggiungimento della soglia del 70% di raccolta differenziata ha portato, come specificato, ad un aumento degli oneri a carico dell’ente. Oneri che si sono ripartiti sulle attività produttive, che hanno la possibilità di scaricarli dal reddito, senza gravare in alcun modo sulle utenze domestiche”.

“L’obiettivo prefissato da questa amministrazione per il 2018, ovvero il raggiungimento del 70% di raccolta differenziata, confortata dai risultati finora ottenuti, permetterà già dal prossimo anno a famiglie e imprese di ottenere una considerevole riduzione della tassarifiuti. A tal fine è indispensabile la collaborazione di tutti i cittadini e degli operatori commerciali. Non posso però esimermi dal tacere in merito alle catastrofiche percentuali di raccolta differenziata nel periodo in cui Forza Italia governava la città, o sulle drammatiche condizioni di igiene pubblica in cui versava Alghero nel predetto periodo, circostanze che avrebbero dovuto portare i consiglieri forzisti a contenere la smania ansiosa da comunicato che crea dipendenza e porta a inventarne una al giorno” – conclude l’assessore al bilancio del comune di Alghero.

22 giugno 2018