A Stintino la “Serata sassarese” tra buon cibo e musica folk

In Piazza dei 45 a partire dalle 20 appuntamento con la cucina turritana e le melodie del gruppo Santu Bainzu.

“La mirinzana a forru è bona e assai lichita”, afferma uno dei componimenti più celebri della canzone sassarese, e assieme all’arrusthidda e alla ziminata, non può mancare da un menu di piatti della miglior tradizione popolare.  Pietanze che fanno impazzire gli amanti della cucina tipica e non solo. Così, sabato 12 agosto a partire dalle 20, in Piazza dei 45 arriva a Stintino la “Serata sassarese”, un evento immancabile tra gli appuntamenti estivi dedicati alla gastronomia e alla cultura del territorio, con buon cibo e allegra musica del folclore turritano. Tra le proposte troveranno spazio anche squisiti piatti di cordula, porcetto arrosto e carne d’asino.

L’iniziativa è organizzata dalla Confraternita Golfo dell’Asinara, nata con l’obiettivo di far riscoprire il prezioso patrimonio enogastronomico del nord dell’Isola, e gode della collaborazione e del supporto dell’associazione culturale Limes e della Proloco, con il patrocinio del Comune di Stintino. Le prevendite sono disponibili nell’ufficio turistico, in via Sassari, a partire dal 7 agosto.

Ad allietare la serata con un tocco di atmosfera “cionfraiola” saranno le canzoni del gruppo folk Santu Bainzu, bravissimi musicisti vincitori quest’anno, con il brano “Sempri cun voi”, della sesta edizione del Festival della canzone inedita Sassarese “Cantu eu puru”.

Il gruppo si esibirà proponendo passaggi del proprio repertorio e attingendo dal vasto assortimento delle più celebri e popolari canzoni sassaresi. Cornice della manifestazione saranno numerosi stand espositivi di artigianato sardo.

8 agosto 2017