Sanità, Arru: «Becere le polemiche su Formazione Personale al Brotzu»

«Non ci sono incarichi da attribuire a congiunti, abitudine forse cara ad altri. Stiamo pensando ai professionisti della sanità e alla loro formazione» - precisa l’assessore

«La delibera sulla formazione del personale che opera nell’emergenza-urgenza non nasconde alcunché se non la necessità di prepararsi nel miglior modo possibile all’operatività dell’Areus». E’ quanto precisa l’assessore della Sanità, Luigi Arru, con riferimento alle polemiche sulla formazione del personale affidata all’Azienda Brotzu. «Se, anziché fare becere insinuazioni che dimostrano, quelle sì, vere e ripetute cadute di stile – prosegue l’esponente della Giunta – si fosse letta bene la delibera e il relativo allegato, si sarebbe appreso che non si tratta di trasferire risorse all’Azienda Brotzu per fare la formazione del personale, né ancor meno al Pronto soccorso».

«Come riportato chiaramente nell’allegato, l’Azienda dovrà predisporre un capitolato tecnico e il disciplinare di gara per la pubblicazione di una procedura di rilevanza comunitaria. Non ci sono incarichi da attribuire a congiunti, abitudine forse cara ad altri, né espropriazione di competenze al futuro direttore generale dell’Areus. Stiamo pensando ai professionisti della sanità e alla loro formazione, che è sicurezza dell’assistenza ai pazienti. Ma forse – conclude Arru – questi sono concetti troppo difficili da capire, per chi vede interessi personali ovunque».

25 ottobre 2016