Raccolta rifiuti al Porto, i Riformatori tengono alta la guardia

L'appalto a una società con sede a Roma quasi due anni dopo le segnalazioni del partito

“Era il mese di novembre dell’anno 2016 quando sollecitammo l’immobilismo dell’amministrazione comunale affinchè procedesse,in tempi celeri, ai sensi della L.R. 0.06.2011 n° 12 e della L.28.12.2015 n° 228.,  ad attuare le procedure relativamente all’affidamento del servizio di raccolta e gestione dei rifiuti portuali secondo il piano approvato nel maggio 2016. Pur se con grave ritardo (il piano di gestione scadrà il 31.12.2018), annunciamo che in data 10 aprile 2018 (quasi due anni dopo) la società RTP COSIR, con sede in Roma, si è aggiudicata provvisoriamente l’appalto in questione”. Così Giuseppe Sotgiu, dei Riformatori Sardi di Alghero, sulla raccolta rifiuti in area portuale.

“Con la stagione estiva ormai alle porte, che vedrà di gran lunga aumentare il flusso di fruitori e conseguentemente dei rifiuti in area portuale, auspichiamo che i tempi per l’aggiudicazione definitiva e l’entrata in esercizio del servizio non siano altrettanto biblici. Come Riformatori continueremo a tener alta l’attenzione sulle  tante criticità ancora irrisolte” conclude l’esponente algherese dei Riformatori Sardi.

23 aprile 2018