Prenota una casa al mare a Riccione ma si ritrova in un campo nomadi: truffa da 1200 euro

Un giovane di Carpi è rimasto vittima di un falso annuncio sul web: pensando di prenotare un appartamento al mare a Riccione ha versato 1200 euro su un conto Poste Pay ma raggiunto l’indirizzo indicato si è trovato di fronte a un luogo ben diverso da quello dove sperava di soggiornare per le ferie estive.

Disavventura da 1200 euro per un trentenne di Carpi che aveva sperato di trascorrere un periodo di vacanze a Riccione ma che, invece, raggiungendo l’indirizzo indicato in fase di prenotazione si è ritrovato in un luogo ben diverso da un appartamento sul mare. L’indirizzo indicato lo ha portato, infatti, in un campo nomadi. A ricostruire quanto accaduto al giovane carpigiano sono i quotidiani locali, secondo cui l’uomo aveva prenotato la casa al mare per le vacanze online, su un sito in cui veniva presentato appunto un appartamento vista mare a Riccione. Le foto online della casa devono averlo convinto a prenotare e così l’uomo aveva versato la somma di 1200 euro per una settimana su un conto Poste Pay.

Identificato e denunciato il presunto truffatore – Solo nel momento in cui è partito per le sue vacanze ha scoperto di essere stato truffato. All’indirizzo indicato, infatti, l’uomo avrebbe trovato solo roulotte e baracche. E così, invece che in spiaggia, il trentenne non ha potuto far altro che tornare a casa e rivolgersi ai Carabinieri per presentare denuncia. Da quanto emerso, i Carabinieri di Carpi sono riusciti a identificare la persona che aveva messo il falso annuncio online: si tratterebbe di un cinquantenne di Roma che è stato denunciato.

Tratto da www.fanpage.it ©

Susanna Picone, 20 luglio 2018