Pisa, 21enne algherese spara a quattro persone

Il ragazzo, figlio di un noto pluripregiudicato, era stato arrestato ad Alghero il 26 gennaio 2017 per avere tentato di uccidere un 27enne.

Il figlio di un noto pluripregiudicato algherese è stato arrestato a Pisa dopo aver ferito quattro persone con una pistola nel quartiere popolare Cep. Il fatto è avvenuto questa mattina di fronte ad una caffetteria. Secondo una prima ricostruzione, il giovane motociclista che ha aperto il fuoco era stato rimproverato da alcuni passanti per i suoi passaggi spericolati e a forte velocità con la sua moto. Il ragazzo avrebbe reagito al rimprovero esplodendo alcuni colpi con una pistola di piccolo calibro. Poi, dopo essere fuggito a piedi, sarebbe tornato sul posto con un’altra arma e avrebbe fatto nuovamente fuoco contro la folla sparando ad altezza d’uomo e a distanza ravvicinata. Poi è scappato via nuovamente a piedi. Quattro le persone ferite,  nessuno di loro, fortunatamente, sarebbe in pericolo di vita.

Le forze dell’ordine lo hanno rintracciato dopo una fuga durata un’intera giornata. È stata la squadra mobile a intercettarlo nella zona del Cep, lo stesso quartiere dove si è verificato il ferimento delle quattro persone. Il 21enne era stato arrestato ad Alghero il 26 gennaio 2017 per avere tentato di uccidere un 27enne. Era inoltre accusato di un atto intimidatorio: aveva infatti abbandonato una testa d’asino e alcune cartucce davanti ad un cancello di una palazzina in via Kennedy.

 

 

9 febbraio 2018