Lotta all’abusivismo: ecco il Sistema Integrato di Ospitalità

Domani la presentazione del progetto realizzato dall'Amministrazione in accordo con le principali associazioni di categoria, e finalizzato a sostenere e valorizzare l’operato dei gestori in regola con gli adempimenti legati al versamento dell’imposta di soggiorno

Un moderno software che permette d’incrociare i dati, rappresentando un formidabile mezzo di contrasto all’abusivismo; un innovativo sistema di certificazione dell’extra-alberghiero; nuovi strumenti di accoglienza e fidelizzazione; importanti vantaggi per gli operatori regolari. Tutto questo è il progetto Sio – Sistema Integrato di Ospitalità – elaborato ad Alghero dai competenti uffici dello Sviluppo Economico, con l’obiettivo di incentivare la regolarizzazione delle seconde case concesse in locazione con finalità turistiche. Il progetto realizzato dall’Amministrazione in accordo con le principali associazioni di categoria, è finalizzato a sostenere e valorizzare l’operato dei gestori in regola con gli adempimenti legati al versamento dell’imposta di soggiorno. Le importanti novità sul versante turistico-ricettivo, saranno al centro di una presentazione pubblica in programma martedì 14 novembre, alle ore 16, presso la Sala Mosaico del Museo Archeologico della Città di Alghero, alla quale parteciperanno, tra gli altri, le assessore allo Sviluppo Economico Ornella Piras e al Turismo Gabriella Esposito. Nel corso della riunione verranno esposti i vantaggi che deriveranno ai gestori ed ai turisti loro ospiti a seguito dell’adesione all’iniziativa. Di seguito il programma della riunione.

Il progetto SIO. Il progetto nasce su iniziativa dell’Amministrazione con l’obiettivo di incentivare la regolarizzazione delle seconde case concesse in locazione con finalità turistiche, secondo quanto previsto dal regolamento sull’imposta di soggiorno. Nell’ambito delle iniziative programmate sono previsti una serie di vantaggi per gli operatori che operano in maniera regolare e per i loro ospiti. Il progetto prenderà l’avvio in forma sperimentale nel corso della bassa stagione dell’anno in corso e prevede: Introduzione di un sistema di certificazione delle seconde case regolari; Sistema di riconoscibilità e promozione delle stesse (ad esempio targa di riconoscimento, promozione sui canali istituzionali); Introduzione di un sistema di incentivazione turistica rivolta agli ospiti delle seconde case regolari (ad esempio card del turista con sconti, promozioni, ecc.); Sistema di contrasto all’abusivismo e incentivazione alla regolarizzazione.

 

13 novembre 2017