La lista completa dei ministri del governo M5s-Lega guidato da Giuseppe Conte

Il governo formato da M5s e Lega e guidato da Giuseppe Conte sta per nascere e i ministeri dovrebbero essere ormai certi. All’Economia va Giovanni Tria, con Paolo Savona spostato agli Affari comunitari. Agli Esteri andrà Enzo Moavero Milanesi. Conferme per Luigi Di Maio (Lavoro e Sviluppo economico) e Matteo Salvini (Interno).

Alcuni erano stati già annunciati in occasione del primo tentativo di formare il governo affidato nelle mani di Giuseppe Conte. Altri sono nomi emersi solo oggi. Ma in linea di massima il governo M5s-Lega non ha subito grandi variazioni rispetto a meno di una settimana fa, fatta eccezione per lo spostamento di Paolo Savona dal ministero dell’Economia a quello – almeno probabilmente – degli Affari Ue. Al suo posto a via XX Settembre – la poltrona che ha fatto nascere la nuova crisi istituzionale – ci andrà Giovanni Tria, economista e professore all’università Tor Vergata di Roma. Altro spostamento agli Esteri, dove andrà – a sorpresa – Enzo Moavero Milanesi: ex ministro agli Affari Ue durante due governi ben distanti da quello di oggi: l’esecutivo tecnico guidato da Mario Monti e quello trainato dal Pd con Enrico Letta a Palazzo Chigi.

Dovrebbero invece essere confermate tutte le altre posizioni, pubblicate dopo il fallimento delle trattative in seguito al braccio di ferro con il capo dello Stato Sergio Mattarella, sul blog delle Stelle. Il governo dovrebbe avere due vicepresidenti del Consiglio: Luigi Di Maio e Matteo Salvini, i leader dei due partiti. Di Maio sarà ministro di Lavoro e Sviluppo economico, al leader della Lega spetta invece il Viminale, per ricoprire il ruolo tanto desiderato di ministro dell’Interno. Giancarlo Giorgetti sarà sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

Gli altri ministri. Conferme, secondo quanto trapela, per tutti gli altri ministri indicati già domenica, prima del fallimento del tentativo di Giuseppe Conte. Riccardo Fraccaro sarà ministro per i Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta. Alla Pubblica amministrazione ci sarà Giulia Bongiorno, esponente eletta con la Lega. Altra leghista, Erika Stefani, dirigerà il ministero per gli Affari regionali. Barbara Lezzi, del M5s, si occuperà di Sud. Il ministero per i Disabili voluto da Salvini spetterà al leghista Lorenzo Fontana.

Il fedelissimo di Di Maio, Alfonso Bonafede, sarà ministro della Giustizia. Alla Difesa andrà un’altra esponente in quota Cinque Stelle: Elisabetta Trenta. Anche le Infrastrutture saranno assegnate al M5s, con Danilo Toninelli. Così come i Beni culturali, assegnati ad Alberto Bonisoli. Alla Salute ci va Giulia Grillo, capogruppo del M5s alla Camera. All’Ambiente ci va il generale Sergio Costa. La Lega si prende invece le Politiche agricole con Gian Marco Centinaio e l’Istruzione con Marco Bussetti.

Ecco la squadra di governo, con la lista completa dei ministri:

Presidente del Consiglio – Giuseppe Conte

Vicepresidente del Consiglio e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico – Luigi Di Maio

Vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno – Matteo Salvini

Ministro dell’Economia – Giovanni Tria

Ministro per i Rapporti con il Parlamento e democrazia diretta – Riccardo Fraccaro

Ministro della Difesa – Elisabetta Trenta

Ministro dell’Istruzione – Marco Bussetti

Ministro dell’Ambiente – Sergio Costa

Ministro delle politiche agricole – Gian Marco Centinaio

Ministro delle Infrastrutture – Danilo Toninelli

Ministro dei Beni Culturali e Turismo – Alberto Bonisoli

Ministro della Salute – Giulia Grillo

Ministro delle Politiche comunitarie – Paolo Savona

Ministro della Pubblica Amministrazione – Giulia Bongiorno

Ministro per gli Affari Regionali e Autonomie – Erika Stefani

Ministro per il Sud – Senatrice Barbara Lezzi

Ministro per la Disabilità – Lorenzo Fontana

Ministro degli Affari esteri – Enzo Moavero Milanesi

Ministro della Giustizia – Alfonso Bonafede

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio – Giancarlo Giorgetti.

Tratto da www.fanpage.it ©

Stefano Rizzuti, 1 giugno 2018